E’ con grande dolore che annunciamo la morte di Mr. Shu Uemura, avvenuta a Tokio il giorno 29 dicembre 2007, all’età di 79 anni.  Shu Uemura è stato alla guida di una cosmetica di avanguardia, capace di fondere la scienza e l’arte della bellezza in una attività economica dotata di ispirazione. Per l’uso delle tecnologie più moderne abbinato agli estratti naturali nei suoi prodotti e la costante innovazione nel campo della ricerca per il make-up e delle formule per la cura della pelle, nonché per l’estetica dei punti vendita e delle confezioni, rimarrà un pioniere che continua ad andare oltre ogni confine nella creazione della bellezza.

La biografia di Mr Shu Uemura
Shu Uemura è soprattutto un pioniere. Il primo make-up artist asiatico a diventare famoso in Occidente, ha creato qualcosa che nessun altro aveva mai tentato di fare prima.
Nasce nel 1928 e da bambino il suo sogno è di diventare attore, ma i prodromi di una grave malattia, che lo colpisce negli anni dell’adolescenza, gli impediscono di realizzarlo e lo lasciano segnato nel fisico. Sapendo che questo avrebbe significato non poter recitare in futuro, cerca una professione che sia meno faticosa fisicamente, ma che gli permetta ugualmente di esprimersi in modo creativo. Da sempre affascinato dal concetto di bellezza, il giovane Shu Uemura decide di diventare make-up artist e si iscrive all’Accademia di Bellezza di Tokyo – unico maschio tra 130 ragazze..
La sua grande occasione arriva nel 1955 quando un truccatore sul set di Joe Butterfly, una produzione di Hollywood che viene girata nella Tokyo del dopoguerra, arriva all’Accademia in cerca di un assistente di sesso maschile. La carriera di make-up artist di Shu Uemura è cominciata.
Dopo aver trascorso molti anni a creare i volti cinematografici di molte star di Hollywood, Uemura fa scalpore quando trasforma Shirley MacLaine in una geisha per il film del 1964 My Geisha. E’ particolarmente apprezzato da Frank Sinatra; durante le riprese di Only the Brave, Sinatra gli regala per il compleanno una elaborata scatola da trucco con incise le parole shu shu baby .
Torna definitivamente in Giappone nel 1965 e fonda lo Shu Uemura Make-up Institute, il primo make-up studio di stile hollywoodiano in Giappone. Ha portato a casa anche una serie di cosmetici americani, sconosciuti in Giappone, e spesso li distribuisce tra i suoi studenti. Per soddisfare la crescente richiesta, nel 1967 Shu Uemura crea Japan Make-up Inc. e importa ufficialmente prodotti di make-up americani in Giappone..
Nel 1968 viene acclamato dal mondo della bellezza per aver creato il primo Mode Make-up, un make-up design rivoluzionario, concepito come espressione artistica. La sua fama cresce in modo esponenziale dopo aver organizzato una serie di sfilate di make-up su larga scala, alle quali sono intervenuti migliaia di professionisti del settore e appassionati di make-up. Per soddisfare i suoi rigorosi standard in fatto di bellezza e skincare, nel 1971 fonda JM Laboratories Inc. e inizia a produrre direttamente prodotti per la cura della pelle. Nel 1983, apre la prima Beauty Boutique nell’elegante quartiere di Omotesando a Tokyo, seguita nel 1986 da un’altra boutique a Saint-Germain-des-Prés, a Parigi, alla quale viene conferito un premio. Dal 1986 espande attivamente la presenza internazionale dei suoi negozi, aprendo a New York, Los Angeles, Taiwan, Milano e Londra.

Negli anni Shu Uemura ha ottenuto riconoscimenti internazionali per la sua posizione di   avanguardia nell’industria cosmetica. Nel 1998 il lancio di DEPSEA WATER – è la prima volta che l’acqua delle profondità marine viene incorporata in un prodotto di skincare – gli vale il plauso internazionale e numerosi premi .

Il “Muroto Factory Museum,” inaugurato nel 1999 nella città di Muroto, nella Prefettura di Kochi, viene allestito per rispondere allo straordinario successo di DEPSEA WATER, quale fonte di acqua delle profondità marine. Nel 1999 viene inaugurata anche “Shu Uemura Atelier Factory 1999” a Odaiba, Tokyo, che combina stabilimento di produzione e boutique, per creare su ordinazione i colori dei cosmetici prodotti in esclusiva per singoli clienti.

Nel 2000 il brand entra in società con il gruppo L’Oréal , scrivendo un nuovo capitolo nella bellezza del XXI secolo. Il tokyo lash bar, inaugurato in tutto il mondo nel 2005 presso i banchi shu uemura, è un moderno spazio per giocare con i cosmetici, in cui si mostra ai clienti la palette del make-up e si presentano le collezioni annuali di ciglia finte. Nel 2006, la rivoluzionaria collezione di rossetti rouge unlimited contiene pigmenti ibridi di nuova concezione, che permettono di creare una gamma di colori con una precisione mai raggiunta prima. Nel 2007 il lancio di phyto-black lift, la prima linea di skincare antietà basata sul potere di fitoattivi neri, viene seguita dal lancio di Art of Hair, la prima linea di prodotti professionali shu uemura per la cura dei capelli.

Shu Uemura è stato alla guida di una cosmetica di avanguardia, capace di fondere la scienza e l’arte della bellezza in una attività economica dotata di ispirazione. Per l’uso delle tecnologie più moderne abbinato agli estratti naturali nei suoi prodotti e la costante innovazione nel campo della ricerca per il make-up e delle formule per la cura della pelle, nonché per l’estetica dei punti vendita e delle confezioni, rimarrà un pioniere che continua ad andare oltre ogni confine nella creazione della bellezza.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 10.01.2008
Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2008