Le “opere” di Fope e di Franca Ghitti si incontrano a Basilea in un armonioso contrasto.

In occasione della prestigiosa cornice di BaselWorld – principale punto d’incontro dell’industria dell’orologeria e della gioielleria che quest’anno si svolgerà dal 3 al 10 Aprile 2008 – Fope, rinomata azienda orafa italiana, si presenterà al pubblico in una rinnovata veste artistica.

Il nuovo “mood” alla base della strategia di Fope sottolinea il profondo legame che da sempre la famiglia Cazzola – titolare dell’azienda – nutre con l’arte, nelle sue diverse accezioni. Questo respiro artistico è il punto di partenza per la rivoluzionaria campagna di comunicazione Fope (direzione creativa: Gigi Barcella; fotografia: Giuseppe Cella), che verrà ufficialmente presentata a Basilea e che rappresenta una vera e propria innovazione nel mondo dell’oreficeria.

L’arte e i gioielli si incontrano: le “pagine chiodate” dell’artista contemporanea Franca Ghitti (esposte in una recentissima mostra personale all’OK Harris Works of Art di New York) fungono da “texture” su cui si adagiano le sublimi creazioni orafe, in un contrasto armonioso tra la ricercatezza dei gioielli e la semplicità dei materiali utilizzati dalla scultrice. Ma non si tratta di due mondi separati: ciò che li unisce è proprio il concetto di preziosità, del gioiello e dell’opera d’arte stessa. Il risultato di questo connubio inedito sono immagini forti, a tratti “spiazzanti”, in cui l’eleganza e l’armoniosità del gioiello vengono esaltate dall’incontro con opere “arcaiche” ma nello stesso tempo incredibilmente moderne. Immagini che catturano lo sguardo inserendo il gioiello in un contesto inusuale e, proprio per questo, ne evidenziano ancora di più la bellezza.

Franca Ghitti lavora in legno ed in ferro, rivisitando linguaggi ormai emarginati, legati alle vecchie tradizioni di lavoro nei boschi e nelle fucine. Le opere di questa artista contemporanea assumono quei caratteri magici che le avvicinano al mistero delle origini, per “l’energia”, come forza vitale, che si sprigiona dalle forme sbozzate, al di fuori di qualsiasi ideale estetico, sempre tagliate sul vivo dei materiali poveri. Così come Fope, pur utilizzando tecnologie di produzione moderne e innovative, continua a perseguire una tradizione artistica e una creatività artigianale sviluppate in quasi ottant’anni di storia.

Sull’onda di tale innovazione artistica, Fope lancerà a Basilea una nuova collezione, denominata Orizzonti: il motivo dominante è una linea tempestata di diamanti che divide il mondo conosciuto dall’ignoto, l’inconfondibile maglia Fope “Novecento” dalla satinatura dell’oro, rosa o bianco, simbolo di un qualcosa ancora inesplorato e in fieri.

Oltre a Orizzonti, saranno presenti le novità delle collezioni Flex It e Mondrian, che hanno riscosso un successo nazionale e internazionale proprio per il loro stile, sinonimo di prestigio e raffinatezza. La principale mission di Fope infatti è rinnovare un classico con continuazione, rendendolo immune dallo scorrere del tempo: nelle sue diverse varianti, la maglia “Novecento” – ineguagliabile, innovativa e tubolare –  è costantemente presente nelle collezioni Fope.

FOPE, azienda orafa italiana, è sinonimo da quasi ottant’anni di tradizione, competenza artigianale e continua sperimentazione del nuovo. Fope vanta una lunga tradizione nel settore orafo e si è saputa contraddistinguere come portavoce di un Made in Italy di lusso che caratterizza oggi la sua immagine nel mondo. Ogni creazione,ogni gioiello hanno un’anima e una radice di classe italiana inconfondibile.

Franca Ghitti, esponente della “Land Art”, nasce ad Erbanno in Valcamonica (Brescia). Studia all’Accademia di Brera a Milano, frequenta a Parigi l’Académie de la Grande Chaumière, e a Salisburgo il corso di incisione diretto da Oskar Kokoschka. Realizza negli Anni Sessanta le prime sculture in legno (Vicinie, Mappe, Rituali) proponendosi di definire fin da allora un’immagine dello spazio che abbia anche una dimensione del tempo, della storia.

Categorie: Gioielli Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 28.03.2008
Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2008