Salone del Mobile 2008: Sportmax presenta in anteprima la collezione luceDAURIA

Un’ illuminazione eco e subacquea dall’alto design decorativo per la salvaguardia dell’ambiente.

La tradizionale silhouette della lampadina si trasforma in un oggetto di design d’avanguardia: in occasione del prossimo Salone del Mobile di Milano, dal 16 al 21 Aprile 2008, all’interno dello Sportmax Store, via della Spiga 30, Simone D’Auria presenta la nuova collezione luceDAURIA, una linea di ecolight che vanta uno straordinario appeal estetico con un bassissimo consumo energetico.

In un evento-installazione all’interno della boutique Sportmax, Simone D’Auria presenta le “EcoBULB”. Le nuove lampade riciclate che trasformeranno la location in un ambiente sorprendente grazie a giochi di luci.
Partendo infatti dalla forma essenziale della bulb classica, il designer è riuscito a dar vita a una linea di lampade decorative, ecocompatibili e addirittura water resistant,  capaci di arredare ogni ambiente dal living al bagno. Tratto caratteristico la presenza di un led interno, della durata di 15 anni, una soluzione ottimale al problema del risparmio energetico.
“EcoBULB” infatti attraverso sperimentali processi di produzione riduce non solo il consumo delle lampadine aumentando la loro durata, ma anche lo smaltimento delle stesse.
La capacità di fondere la sensibilità per la salvaguardia dell’ambiente a una forte sperimentazione estetica investe così ogni spazio domestico.

La filosofia della Collezione Sportmax, linea che anticipa e sintetizza i temi di punta della moda del Gruppo Max Mara, determina la scelta, già da diverse stagioni, di essere un appuntamento fisso, alle vivaci giornate del Salone del Mobile, ospitando in questa occasione le esposizioni di Simone D’Auria nello store di Via Spiga.
Store progettato dal famoso architetto Vincent Van Duysen, uno spazio puro e libero che si riflette nelle Collezioni che ospita e le rende protagoniste uniche e assolute.

Categorie: Design Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 29.03.2008
Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2008