AINA GASSE’ AMBASCIATRICE DELLA MODA TRA ITALIA E UCRAINA

Una serata magica dove Italia e Ucraina si incontrano ed è la moda a fare da ambasciatrice di questa liason, che segna l’ avvento in Italia dell’astro nascente della couture ucraina, Aína Gassè.

Ucraina di nascita e di studi (si è diplomata a Kiev in tecnologia e design ) la Gassè è oggi il punto di riferimento vestimentario di tutto lo star-system ucraino a cominciare dal primo ministro, Ju.V. Timoshenko. nota a livello internazionale per il suo allure femminile e il suo look che strizza l’occhio al passato in chiave moderna ed internazionale e per la sua grintosa e decisa personalità. Ed è proprio una donna femminile e tenace che guarda alla sua storia e alla sua tradizione, che ama la sensualità femminile e la declina in un look comfort e seducente che strizza l’occhio al passato in chiave uptodate, l’icona di riferimento della stilista. Dopo aver vinto tutti i riconoscimenti più prestigiosi in patria (“Stagioni della moda”, “il podio di Kiev”, “Castani di Peciora” “10×10”, “Siluetto di cristallo”) Aína Gassè apre nel 2005 la sua maison con uno showroom monomarca di Haute Couture nel centro di Kiev, in bulvar Druzba Narodov 13/7. E diventa da subito il punto di riferimento delle donne più in vista della capitale ucraina. Nell’autunno 2006 la Gassé sviluppa il tema dei Pirati, caro alla storia della moda internazionale, in una collezione molto riuscita e nel 2006-2007 elabora i costumi per i partecipanti all’Eurovisione Internazionale dell’Ucraina, manifestazione di grande rilievo mediatico. Non sono immuni dalla peculiarità unica e con un forte imprinting di riconoscimento per il suo sapiente mixare la sua storia con la modernità esperti della moda noti a livello internazionale, quali Aleksandr Vasil’ev, Lucienne Pella-Fine, Luciano Barbera, Stefano Dominella e, last but not least, Nunzio Fino di STUDIOFINOROSSI.

Ed è  proprio la geniale intuizione di quest’ultimo e della socia Antonella Lombroso Basevi che riconoscono nel prodotto della Gassè una peculiarità non presente sul mercato e che commercializzerà sul mercato italiano e internazionale tramite STUDIOFINOROSSI, nota Officina di ricerca per marchi creativi e originali, il brand- a portare la Gassè oggi in Italia e a presentarsi alla stampa e ai buyers del fashion-system più influente a livello internazionale, con un sfilata-evento dove l’anima dell’Ucraina si aprirà ad un dialogo verso l’internazionalità che l’Italia e la Moda rappresentano. Questo evento è il primo step di un percorso economico dove da un fatturato localizzato in una strutturazione haute couture si prevede di arrivare ad una collezione importante nel Febbraio 2009 con la partecipazione a Milano Moda Donna.

Questa progettualità si inserisce in un momento storico che vede il mercato ucraino particolarmente attivo nel settore fashion verso l’Italia con un’esportazione di articoli di abbigliamento in tessuto e di accessori che hanno segnato nel corso del 2007 un incremento del 36,13 % (da 178.290 a 242.703 secondo quanto espresso dall’ICE ) e che attestano l’ottima salute, produttività e originalità del made in Ucraina.

E proprio la patria natìa è la fonte inesauribile di ispirazione della stilista e in particolare il periodo del ricco barocco (XVII – XIX sec,) che la Gassé riprende nei dettagli gioiello, nelle applicazioni lucenti e trionfanti dei lunghi cappotti o dei preziosi gilet. La tradizione del mondo cosacco è evidente oltrechè nelle forme dei gilet, nei pantaloni (SHAROVARI) che richiamandosi alla forme tradizionali vengono brevettati in modo onirico e femminile per risultare dettagli glamour di tradizione antica.
Curiosi tagli vestimentari (geometrici e a sbieco) e inserti ben disposti di cerniere contribuiscono a rompere con elementi strong il romanticismo poetico risultando elementi quanto mai fashion.
I colori prescelti si richiamo alla natura anche boschiva che circonda l’amata ucraina. Neri e neri pallidi, beige, marroni, verdi, e grigi si rincorro sulla tavolozza cromatica sempre impreziositi da originali applicazioni di giochi floreali stilizzati.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 08.04.2008
Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2008