IL 2007, UN ALTRO ANNO ECCELLENTE PER IL GRUPPO GIORGIO ARMANI. Significativa crescita di tutti i marchi  lifestyle, tutte le categorie merceologiche e le aree geografiche.

Fatturato consolidato a 1,6 miliardi di Euro +8% rispetto al 2006 (+12% a cambi costanti)
EBITDA a 355 milioni di Euro +18% rispetto al 2006, 22% sul fatturato consolidato
EBIT a 289 milioni di Euro +17% rispetto al 2006
Disponibilità liquide nette a 373 milioni di Euro
Investimenti patrimoniali per 95 milioni di Euro

Incremento del 15% rispetto al 2006 (+18% a cambi costanti) del fatturato indotto (a valori wholesale) a 2,4 miliardi di Euro, con ottima performance di tutte le categorie merceologiche, dei marchi e delle aree geografiche
Espansione della rete retail globale con 49 nuovi negozi e oltre 50  aperture previste per il 2008
Portafoglio ordini Autunno/Inverno 2008/2009 in aumento del 7% (+9% a cambi costanti)

Il Gruppo Armani comunica i risultati finanziari per l’anno 2007 che confermano sia il successo della strategia multi-brand e lifestyle che  l’efficacia gestionale del Gruppo.

Il fatturato indotto, in crescita su tutte le categorie merceologiche, mostra la forza dei marchi del Gruppo e l’impatto positivo della sua strategia di espansione globale. A cambi correnti, Orologi e Gioielli sono cresciuti del 20% (+31% a cambi costanti), Occhiali del 19% (+21% a cambi costanti), Profumi, cosmetici e skincare del 13% (+16% a cambi costanti), Abbigliamento del 12% (+16% a cambi costanti).
In forte crescita anche le diverse aree geografiche. A cambi correnti: Greater China +24% (+28% a cambi costanti), Europa, escl. Italia, +19% (+20% a cambi costanti), Resto del Mondo +18% (+19% a cambi costanti),  Italia +13% (+13% a cambi costanti), Nord America +7% (+17% a cambi costanti), Giappone +4% (+14% a cambi costanti).
La crescita è stata significativa per tutti i marchi lifestyle del Gruppo. A cambi correnti:  Armani Junior + 47% (+47% a cambi costanti), A/X Armani Exchange + 25% (+38% a cambi costanti), Emporio Armani +20% (+24% a cambi costanti), Giorgio Armani +13% (+15% a cambi costanti), Armani Collezioni +8% (+15% a cambi costanti), Armani Jeans +5% (+6% a cambi costanti).

Giorgio Armani, Presidente e CEO della Giorgio Armani S.p.A. ha dichiarato:
“I risultati economici del 2007 sono lo specchio di un’azienda in continua crescita da trent’anni che ha costruito sotto il master brand Armani un modello di business innovativo e vincente. La vitalità del marchio Armani nel mondo è testimoniata dalle performance eccezionali e in particolare dalla continua espansione in ognuna delle  nostre cinque collezioni lifestyle e dalla notevole crescita nelle più diffuse categorie di prodotto, in particolare profumi, cosmetici e skincare, occhiali, orologi e gioielli. In vista dell’edizione del Salone del Mobile prevista per la prossima settimana è altrettanto opportuno sottolineare la crescita significativa del business Armani/Casa”.
Il fatturato consolidato dell’intero anno 2007 è stato pari a 1.596,6 milioni di Euro, in aumento, rispetto ai 1.474,4 milioni di Euro del 2006, dell’8% a cambi correnti (12% a cambi costanti).
L’EBITDA è risultato pari a 354,9 milioni di Euro, in crescita del 18% rispetto al 2006 e si è attestato al 22% sul fatturato consolidato.
L’EBIT si è attestato a 288,5 milioni di Euro, in crescita del 17% sul 2006.
La disponibilità liquida netta del Gruppo è risultata ancora positiva, e in crescita rispetto al 2006, attestandosi a 373 milioni di Euro, a testimonianza dell’eccellente solidità finanziaria del Gruppo.

Giorgio Armani ha aggiunto:
“Nonostante lo scenario economico del 2008 sia più incerto, prevedo un altro anno di crescita grazie a un portafoglio ordini per il prossimo Autunno/Inverno in aumento del 7% (9% a cambi costanti). Quest’anno proseguiremo il nostro ambizioso programma di espansione della rete retail globale che ha visto il lancio nel novembre scorso del Ginza Tower, il quarto Concept Store Armani multibrand, nel prestigioso quartiere di Ginza a Tokyo. Abbiamo inoltre iniziato i lavori di Armani/Fifth Avenue, che diventerà il nostro quinto Concept Store, e aprirà a New York all’inizio del 2009. I Concept Store Armani riflettono il nuovo modo di acquistare prodotti di moda da parte dei consumatori offrendo un mix delle mie collezioni in una medesima location. Nel 2008 prevediamo l’apertura di oltre 50 negozi in tutto il mondo, sia nei mercati emergenti, inclusa la nostra prima presenza in India, che nei mercati maturi dove siamo già presenti, in cui esistono ancora opportunità di espansione”.  
Nel corso del 2007 la società ha proseguito nell’importante piano di investimenti, pari a 95 milioni di Euro, rivolti, in particolare, allo sviluppo della rete retail con l’apertura di 49 nuovi negozi. La rete di negozi del Gruppo, in proprietà e franchising, conta quindi oggi 471 unità. Il Gruppo ha continuato a investire nella propria capacità manifatturiera allo scopo di migliorare l’efficienza e la qualità della produzione.

Analisi del fatturato indotto per marchi
Tutti i marchi del Gruppo hanno mostrato una crescita significativa:  
Il marchio Giorgio Armani, che identifica la collezione prêt-à-porter del Gruppo a firma Giorgio Armani, ha generato un fatturato indotto pari a 870 milioni di Euro, in crescita rispetto al 2006 del 13% a cambi correnti (+15% a cambi costanti). Il marchio Emporio Armani, la collezione più giovane e fashion del Gruppo, ha realizzato ricavi indotti pari a 647 milioni di Euro, in crescita del 20% (+24% a cambi costanti) rispetto all’anno precedente. Armani Collezioni, la linea di diffusione di abbigliamento elegante, ha visto il fatturato indotto aumentare a 300 milioni di Euro, registrando una crescita dell’8% rispetto al 2006 (+15% a cambi costanti).
Anche le collezioni più accessibili del Gruppo hanno registrato solide performance con un fatturato indotto del marchio Armani Exchange cresciuto del 25% (+38% a cambi costanti) a 201 milioni di Euro e Armani Jeans che ha registrato un fatturato indotto di 291 milioni di Euro in crescita del 5% sul 2006 (+6% a cambi costanti).
Armani Junior, che include le collezioni Armani Teen e Armani Baby, ha visto una rapida crescita del 47% (+47% a cambi costanti) durante l’anno raggiungendo 35 milioni di Euro di ricavi indotti.
Armani/Casa, la collezione di arredamento del gruppo, ha mostrato un incremento importante raggiungendo ricavi retail pari a 38 millioni di Euro, che rappresentano una crescita del 52% a cambi correnti. Tale crescita è stata generata dallo sviluppo sia del business retail che di quello wholesale e dal crescente numero di progetti intrapresi dall’Armani/Casa Interior Design Service. Nel 2008 e nel 2009 i ricavi di Armani/Casa cominceranno a beneficiare del flusso di ricavi derivante dall’apertura del primo Armani Hotels & Resorts e dalla vendita dei primi Armani Residences.  

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 10.04.2008
Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2008