Nella sede DANESE a Milano Sami Rintala presenta Luoto “un’architettura nell’architettura”.

“E’ la prima volta in assoluto che Sami Rintala collabora con una Azienda di design per la progettazione di un prodotto industriale: ne sono felice e orgogliosa”: è con grande entusiasmo che Carlotta de Bevilacqua, CEO DANESE, annuncia la presentazione di Luoto, l’elemento spaziale disegnato dall’ architetto e artista finlandese.

Il luogo scelto per presentare Luoto dal 16 al 21 aprile è la sede art-decò di DANESE, in via Canova 34 a Milano. “Luoto”, dice Sami Rintala, “ è una famiglia di elementi spaziali, che sperimentano sulla comunicazione e sul passaggio tra l’interno e l’esterno, sfera sociale ed intima, centro e periferia, dinamismo e quiete. Luoto occupa un piccolo angolo di mondo, generando uno spazio per le situazioni quotidiane. L’idea di Luoto nasce dalla volontà di offrire un luogo di riposo e immaginazione, dove riappropiarsi del proprio tempo e spazio”.

L’idea di Luoto si basa sul concetto della scatola che cresce: un oggetto non identificabile tipologicamente, che da contenitore, diventa un tavolo mobile, ed evolve poi in una struttura multifunzionale che può ospitare allo stesso tempo attività differenti (studio, riposo, riflessione) su due livelli, e permette, ruotando, di aprirsi e chiudersi rispetto all’ambiente circostante. La sua mobilità e lo sviluppo verticale ne fanno un oggetto che permette di sfruttare e godere appieno lo spazio abitativo.
Il guscio metallico esterno funge da protezione e contiene un’anima calda, in legno massello.

Nato nel 1969 in Finlandia, Sami Rintala è un architetto e un artista che basa il proprio lavoro sulla narrativa e la concettualità. Nei suoi lavori combina l’architettura con un pensiero critico sulla società, la natura e il vero compito dell’architetto, tutto all’interno di un’area artistica che utilizza lo spazio, la luce, i materiali e il corpo umano come strumenti di espressione.
Il risultato di questa sua visione è una interpretazione stratificata delle risorse fisiche, mentali e poetiche del luogo in cui interviene. Rintala ha effettuato gli studi di architettura a Helsinki; Nel 2008 ha fondato uno studio di architettura con sedi a Oslo e a Bodø, Norvegia. Rintala ha ricevuto il primo grande riconoscimento nel 1999 con il progetto Land(e)scape. Per la Biennale di Venezia del 2000 ha realizza “Sixty Minute Man”. Un importante aspetto del lavoro di Rintala risiede nell’insegnamento e negli interventi in varie università e scuole di architettura e design.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 19.04.2008
Ultimo aggiornamento: 19 aprile 2008