Valeria Marini e Lambretta Pato: la prima diva… su due ruote.

In “limousine” come ogni vera diva verso il red carpet. Valeria Marini sceglie una “limousine” d’eccezione, originalissima, scattante. Perfetta per il nostro tempo, per vincere le insidie del traffico. Una sorta di nuova spider su due ruote. 

E’ la Lambretta Pato su cui l’attrice sfreccia per le strade della Roma by night, dopo aver irresistibilmente sedotto il ragazzo alla guida. In un’avventura da “Dolce Vita” del Terzo Millennio. 

E’ questo il “love affair” raccontato dal nuovo spot realizzato con la regia di Simona Izzo e Ricky Tognazzi che celebra il ritorno del mitico scooter reso possibile da Motom Italia, licenziataria di un marchio prestigioso, autentico emblema del mondo delle due ruote che ha fatto sognare più generazioni e che ora vuole conquistare il futuro, grazie ad una testimonial d’eccezione.

Valeria Marini è anche artefice di un’interpretazione a prova di seduzione del modello 125 cc del nuovo scooter: Lambretta Pato Diamonds, realizzata in “limited edition” in soli cento esemplari ed  interamente tempestata di diamanti. Con una finalità assolutamente nobile: il 30% del ricavato delle vendite – prevista in esclusiva on line sul sito www.valeriamariniseduzioni.it oppure su richiesta nelle concessionarie Motom – andrà a sostegno dell’Associazione di Volontariato AMRI che opera a sostegno dei bambini colpiti da malattie reumatiche infantili, di cui Valeria è madrina.

Facile, pratica, ergonomica, disponibile in tantissimi colori, pensata per conquistare anche il pubblico femminile, oltre che ovviamente quello maschile, Lambretta Pato è presente ora nelle due versioni da 125cc e 151cc. Ma presto arriverà anche il modello da 50cc.

Lambretta mon amour”  – Prima Parte –  Admiring Valeria 

Nella Città Eterna è notte. In questo scenario – quello della Roma di “Vacanze romane” ma anche della Roma di oggi – scatta il colpo di fulmine. Tra una donna bellissima – in verità,una diva, irresistibile nel suo abito rosso fuoco sui cui risplendono i diamanti – ed un giovane alla guida di uno scooter nuovo fiammante che le sfreccia accanto e viene irrimediabilmente conquistato.

Il gesto decisivo è pieno di malizia e di seduzione: la diva sfila una spallina “diamonds” dell’abito e la annoda al collo del giovane, come fosse un papillon. Poi ripartono insieme a tutta velocità per raggiungere un red carpet, dove lei è accolta dai flash dei fotografi.

L’innamoramento è dunque immediato. I veri protagonisti di questo “love affair” sono Valeria Marini e Lambretta Pato.

E’ il “love affair” raccontato nello spot realizzato con la regia di Simona Izzo e Ricky Tognazzi per il lancio della nuova Lambretta Pato. Un amore facile, immediato, appassionato. In sintonia con quanto ha scritto Kafka; “L’amore non è un problema, come non lo è un veicolo: problematici sono solo il conducente, i viaggiatori e la strada…”.

Il mitico scooter ritorna grazie a Motom Italia, licenziataria per l’Italia di un marchio prestigioso, autentico emblema del mondo delle due ruote che ha fatto sognare più generazioni.

Una rentrée d’eccezione che si vale di una testimonial d’eccezione, Valeria Marini, unica vera diva italiana di oggi, il cui glamour può rappresentare con naturalezza l’immaginario femminile per l’intero arco di tempo in cui si dipana la gloriosa storia della Lambretta. Sino a proiettarsi, con altrettanta naturalezza, al futuro. Grazie alla sua innata capacità di piacere, ma anche di piacersi. Grazie al suo appeal che non può mai lasciare indifferenti. Esattamente come Lambretta Pato, con il suo design di carattere, da autentica grande.

Lambretta mon amour” – Seconda parte – Without never

Facile, pratica, ergonomica, disponibile in tantissimi colori, pensata per conquistare anche il pubblico femminile, oltre che ovviamente quello maschile, Lambretta Pato è presente ora nelle due versioni da 125cc e 151cc. Ma presto arriverà anche il modello da 50cc.

Si guida con agilità, in ogni situazione. E con sicurezza, grazie al freno a disco anteriore. Le due versioni più potenti consentono di superare senza difficoltà i 100 km/h, mentre per il modello da 50cc le prestazioni saranno quelle stabilite dal codice della strada. Affidabilità ed eco-compatibilità sono le valenze vincenti di Lambretta Pato, che è interessante anche a livello di pricing. Inoltre, non inquina e rispetta le normative Euro2.

Lambretta Pato è un mito nuovo. E’ la proiezione al futuro di una grande storia, di una splendida avventura durata sessanta anni. Senza nostalgia, senza la minima tentazione “amarcord”, ma, ovviamente, con la consapevolezza di un’identità inconfondibile, che è sempre stata sinonimo di libertà e di indipendenza, ma anche di qualità e di tecnologia all’avanguardia.

In sella alla Lambretta sono nate emozioni, suggestioni, passioni, vicende che sono di tutti. Sarebbe bello se la sua scocca, i suoi fari, i suoi cilindri potessero raccontarle tutte… Gli anni Cinquanta e Sessanta. Gli urlatori e le maggiorate. Il boom, il benessere, l’ottimismo, che, nella loro fase iniziale “conquistavano” l’Italia proprio servendosi delle due ruote… Poi la voglia irrefrenabile di cambiamento, di nuovi orizzonti e di nuovi valori. La contestazione e persino la rivolta aperta. I mods e il beat. La Lambretta non può non essere partecipe di questo fermento. Ne diventa persino un’icona, come attestano le immagini più travolgenti di “Quadrophoenia“. Andare in moto è come il rock’n’roll: non è una moda ma uno stile di vita”, ha detto Ronnie Wood dei Birds.

Con il Terzo Millennio e con Lambretta Pato inizia il futuro di questo mito. Il ciclomotore di un tempo ora si chiama solo e soltanto scooter. Si usa, tutto l’anno, per spostarsi in città. E’ indispensabile per vincere la battaglia quotidiana del traffico.  La versione ideale per questo scopo è il modello da 125 cc. Mentre il modello da 151cc consente le brevi fughe fuori porta. Un po’ come negli anni Sessanta. Con la stessa voglia di libertà. Ma sempre con il casco in testa ben allacciato e le luci accese. Anche di giorno…

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 08.05.2008
Ultimo aggiornamento: 8 maggio 2008