GUESS PARTECIPA A CONVIVIO E INAUGURA LA SERATA CELEBRANDO I VERI PROTAGONISTI DELLA LOTTA CONTRO L’AIDS.

GUESS EUROPE partecipa con orgoglio alla nona edizione di Convivio, la mostra mercato benefica a favore di ANLAIDS che si terrà a Milano dal 13 al 17 Giugno 2008 presso il Padiglione 7 di FieraMilanoCity.

Alla serata inaugurale del 12 Giugno 2008, davanti a tutto il mondo fashion, GUESS interpreta con profonda convinzione lo spirito di sensibilizzazione che da sempre anima la manifestazione, invitando al proprio tavolo i veri protagonisti della serata, le persone che quotidianamente lottano contro la discriminazione e che affrontano con coraggio e con spirito di determinazione e concretezza  il problema dell’AIDS.

Il presidente di GUESS EUROPE, Dottor Massimo Macchi ha l’immenso piacere di annunciare la presenza al tavolo GUESS di Fiore Crespi, Presidente Nazionale ANLAIDS onlus, del Dottor Luca Moroni, Direttore dell’Hospice di Abbiategrasso e del Dottor Andrea Gori Direttore dell’Unità Operativa di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, Università Milano-Bicocca.

GUESS, da 25 anni vicino ai giovani e al loro mondo e fedele al proprio spirito filantropico, desidera che alla serata inaugurale di Convivio tutte le luci siano puntate sulle persone che dedicano con impegno e dedizione la propria autorevole attività alla lotta contro l’AIDS.

La GUESS Foundation, fondata nel 1994 e fortemente voluta da Paul Marciano CEO & Creative Director di GUESS?, Inc., si dedica con responsabilità e positività alla comunità dando assistenza finanziaria a progetti di organizzazioni no-profit. Già nel 1995 GUESS prende posizione sponsorizzando una campagna volta a sostenere la Pediatric AIDS Foundation.
I venticinque anni di convivenza con l’AIDS hanno cambiato il mondo. GUESS vuole, con questo piccolo gesto, sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di combattere il pregiudizio ancora fortissimo e quella falsa convinzione che l’AIDS sia un problema a noi lontano.

GUESS?, Inc. si è sviluppato in uno dei più importanti e riconosciuti marchi nel mondo. Fondato nel 1981 come produttore di abbigliamento jeans, GUESS? disegna, produce e distribuisce le collezioni uomo, donna, bambino e accessori. Negli anni GUESS? si è distinta per campagne pubblicitarie di grande impatto, originalità e carattere innovativo che hanno reso il marchio altamente riconoscibile in tutto il mondo. GUESS? è distribuito negli Stati Uniti e in Canada e dispone di licenziatari e distributori in Sud America, Europa, Asia, Africa e Australia and Middle East. I capi GUESS? sono disponibili nei negozi monomarca, presso i più importanti department stores, nei corners e negli shop-in-shop dedicati. Sul sito www.guess.com oltre allo shopping on line, le ultimissime notizie sul mondo GUESS?, gli eventi, le campagne pubblicitarie, le modelle, i consigli di moda e la possibilità di trovare il punto vendita GUESS? più vicino.

 

FIORE CRESPI da 24 anni sfida l’AIDS con impegno quotidiano e volontario.
Nel 1985 entra a far parte del Direttivo Nazionale ANLAIDS quale unico membro non scientifico per poi fondare e presiedere già nell’1989 e fino al 1997 la sezione Lombardia. Nel 1992 è presidente del Comitato Promotore del I Convivio a Milano. Promotrice delle attività di ANLAIDS nel Sud del Mondo: Tahilandia, Uganda, Ethiopia, Burundi, Cameroun continua l’impegno di prevenzione rivolto ai giovani e dal 1° Dicembre è Presidente Nazionale ANLAIDS onlus.
«Il pannello scientifico dell’Anlaids è di grande valore -dice Fiore Crespi- ed è anche per questo che la nostra Associazione si è posta all’attenzione dell’opinione pubblica. Ma non solo. E’ stato ben recepito il nostro primo obiettivo: riuscire a portare l’Aids sul piano della malattia senza mai dimenticare che si tratta di un problema che, pur nella sofferenza, ha i suoi risvolti di umanità e di quotidianità. Aids come malattia senza barriere sociali. E’ questo l’altro grande messaggio che abbiamo voluto lanciare: far capire alla gente che non si tratta di una punizione per determinate classi L’Aids cambia la vita alle persone, ai malati, alle famiglie. E’ un problema davanti al quale non possiamo chiudere gli occhi con indifferenza. E’ una malattia devastante, piena di sofferenze e di emarginazione. E il ghetto entro il quale si vorrebbe rinchiudere l’Aids non è poi così diverso da quello entro il quale c’ è chi relega i portatori di handicap o di malattie mentali. Abbattere le barriere culturali alzate contro l’Aids vuol dire anche riuscire a regalare alla Società una nuova coscienza».

LUCA MORONI dal ’99 è Direttore dell’ ”Hospice di Abbiategrasso”, (Struttura Accreditata di Cure Palliative per Malati Terminali) e del Servizio di Assistenza Domiciliare.
È membro del Consiglio Direttivo Nazionale della Federazione Cure Palliative e del Consiglio Direttivo Regionale della SICP (Società Italiana di Cure palliative).

«Se oggi l’AIDS è una malattia che si può curare, resta però una malattia inguaribile che può portare al progressivo decadimento fisico e alla morte. La persona malata di una malattia inguaribile è persona viva e sofferente e quindi portatore di diritti e bisogni importanti. Per questo, attraverso la struttura di ricovero e il servizio di assistenza domiciliare, l’Hospice di Abbiategrasso offre cura e sostegno ai malati terminali e alle loro famiglie. Attraverso l’impegno di  volontari preparati e di professionisti formati si cerca di dare sollievo dal dolore e dagli altri sintomi e di rispondere ai molti bisogni psicologici e relazionali connessi a questo tipo di cura»

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 12.06.2008
Ultimo aggiornamento: 12 giugno 2008