DIADORA FRA I PROTAGONISTI DI PECHINO 2008.

Diadora, azienda italiana leader da 60 anni nella produzione di abbigliamento e calzature sportive, sarà presente a questa edizione delle Olimpiadi con una ampia rosa di atleti appartenenti alle più rappresentative discipline sportive.

Per loro l’R&D Department dell’azienda veneta ha messo a disposizione il massimo, in termini di comfort e tecnologia, in prodotti dedicati a ciascun atleta, in grado di esaltarne le doti tecniche ed atletiche.

Fra tutti è opportuno segnalare gli atleti della Federazione di Atletica Croata che indosseranno capi di abbigliamento tecnico Diadora, l’australiana Jane Saville, bronzo ad Atene 2004, che utilizzerà Mythos Racer per raggiungere una nuova medaglia olimpica nei 20 km marcia, lo spagnolo Benjamin Sanchez che gareggerà nella stessa specialità.

Molti i ciclisti che indosseranno le calzature Diadora ai Giochi, tra gli altri: Thomas Geraint, campione mondiale su pista nel 2007, il russo Vasil Kiryienka e l’italiano Marzio Bruseghin. Nella MTB Diadora punta sul neo campione del mondo nella Maratona, il belga Roel Paulissen; suo compagno di team ed ex campione del mondo Under 23, il danese Jakob Fuglsang, e sul campione italiano di ciclocross, Marco Aurelio Fontana.

Per i bikers Diadora ha realizzato la versione olimpica del modello Protrail, che Roel Paulissen, Jakub Fuglsang, Kashi Leuchs e Marco Aurelio Fontana indosseranno nella prova di XC alle Olimpiadi di Pechino. La Protrail Olympic Limited edition sarà prodotta in soli 200 esemplari e sarà presentata in fi era Eurobike a settembre.

Tra i tennisti saranno ai giochi l’argentino Agustin Calleri, il tedesco Nicholas Kiefer, l’italiana Sara Errani.

Diadora è inoltre presente a Casa Italia, vero e proprio punto di riferimento per la delegazione italiana, per i giornalisti, per gli ospiti internazionali, per gli sponsor, all’interno dello spazio realizzato da Assosport, una vera e propria Hall of Fame dello sport italiano: 150 mq dove si potranno ammirare prodotti e brand che hanno fatto la storia del Made in Italy.

Diadora presenta il suo passato ed il presente con tre diversi modelli: Match Program, la calzatura da calcio utilizzata durante i Mondiali di Calcio USA 1994 da Roberto Baggio che in quell’occasione ha trascinato la squadra italiana in finale grazie a due goal spettacolari, e la Maximus Italia, realizzata per Francesco Totti nella variante color oro per celebrare la vittoria del Mondiale di Calcio di Germania 2006 e il prestigioso premio “la scarpa d’oro” assegnatogli nello stesso anno in qualità di miglior marcatore a livello Europeo.

E’ esposta inoltre le scarpa Mythos Racer di Jane Saville Saville che l’ha accompagnata alla medaglia di bronzo di Atene 2004, uno dei modelli top della collezione tecnica Diadora realizzata dal dipartimento R&D di Diadora con la collaborazione dal campione olimpico Gelido Bordin oggi Direttore marketing dell’azienda di caerano San Marco.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 07.08.2008
Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2008