Il brand tedesco s.Oliver prosegue la sua espansione in Italia e apre altri due stores con la formula franchising: il 12 settembre a Parma (165mq) e il 3 ottobre a Reggio Emilia (120mq).

Poker di stores per s.Oliver (www.soliver.com), che con le due imminenti nuove aperture arriva a quota quattro sul territorio nazionale.

Il marchio di abbigliamento giovane e di tendenza con sede a Rottendorf – Germania –  ha fatto il suo ingresso in Italia per la prima volta lo scorso anno attraverso i due punti vendita in franchising di Catania e Vipiteno.

s.Oliver, 1,05miliardi di fatturato nel 2007, possiede 80 brand stores e i suoi capi sono venduti a livello internazionale in oltre 330 negozi affiliati; il marchio è inoltre presente in 2.600 punti vendita e in 1.700 spazi espositivi.
Il gruppo s.Oliver opera in più di 30 paesi.

Cifre importanti in crescita di anno in anno, per un marchio nato nel 1969 che sta velocemente affermandosi anche in Italia e dove ha intenzione di proseguire a ritmo serrato la sua espansione nel 2009.

Oggi, Venerdì 12 settembre taglio del nastro per i 165mq di s.Oliver a Parma all’interno del centro commerciale “Euro Torri” 

Il 3 e 4 ottobre sarà la volta di Reggio Emilia su una superficie di 120mq con giornate, definite “event days” dedicate alla promozione del marchio tramite la fidelizzazione dei clienti.

I due nuovi punti vendita propongono un’ampissima gamma di creazioni – s.Oliver Casual donna, QS by s.Oliver e s.Oliver Accessories – che spaziano dal pratico abbigliamento informale da città, al tempo libero fino al capo dal taglio più classico per occasioni eleganti; un total look in grado di soddisfare tutte le esigenze, collezioni dall’interessante e assolutamente competitivo rapporto qualità-prezzo che si rinnovano ogni mese per offrire prodotti sempre nuovi in linea con il fashion trend del momento.

Alla s.Oliver anche nel settore stile si parla di numeri importanti: sono ben nove le linee che vengono realizzate da svariati team di designers, ciascuna con dodici collezioni.

Categorie: Trade News.

Ultimo aggiornamento: il 12.09.2008