IED presenta MY OWN SHOW -SABATO 20 SETTEMBRE 2008 AL TEATRO IED MODA LAB  VIA POMPEO LEONI 3 MILANO

L’Istituto Europeo di Design presenta MY OWN SHOW, sfi lata evento degli 8 progetti ideati da dieci talenti come tesi fi nale del percorso accademico in Fashion Design.
Gli 8 progetti (6 singoli e 2 di coppia) hanno superato una diffi cile selezione
e sono stati scelti da una giuria presieduta da Franca Sozzani, Direttore
di Vogue Italia e Direttore Scientifi co di IED Moda Lab e composta dai
rappresentanti delle aziende partner che produrranno le collezioni.
Ogni vincitore sfi lerà durante il calendario della Camera della Moda con
una collezione di circa 12 outfi t, all’interno dell’evento My Own Show.
AZIENDE PARTNER
Mariella Burani Fashion Group, Cesare Paciotti S.p.A., Valentino Fashion
Group, Moschillo – Falber S.r.L., Ittierre S.p.A., Pal Zileri Gruppo Forall,
Sapaf 1954.

NUMERI DI MY OWN SHOW 2008
MY OWN SHOW arriva alla sua terza edizione con una serie di novità.
30 i diplomandi dei corsi di Fashion Design, provenienti da tutte le sedi
IED, che hanno partecipato al concorso presentando un book di collezione
ed un prototipo.
8 i progetti vincitori che prenderanno parte allo show, 2 di coppia e 6
singoli.
6 le categorie di progetto: Donna, Donna/Stampe, Uomo, Uomo/Stampe,
Scarpe e Borse.
7 aziende partner coinvolte nella realizzazione delle collezioni.
3 le aziende che partecipano per la prima volta: Cesare Paciotti S.p.A. per
gli accessori, Ittierre S.p.A. e Pal Zileri Gruppo Forall per il pret-a-porter.

MY OWN SHOW 3° EDIZIONE
Giunto alla sua terza edizione, My Own Show è un concorso internazionale
aperto agli studenti di tutte le Sedi IED. La partnership con aziende leader
del settore, da sempre nella strategia educativa dell’Istituto Europeo di
Design, raggiunge attraverso questo progetto la sua forma più concreta
ed effi cace: IED si fa da un lato promotore diretto dei nuovi talenti della
moda offrendo loro la possibilità di collaborare con aziende prestigiose
e dall’altro sollecita queste ultime a cercare proprio al suo interno quelle
giovani promesse sulle quali investire e dare vita a nuovi progetti

Da oltre quarant’anni, l’Istituto Europeo di Design, con sedi a Milano, Roma, Torino, Venezia, Madrid, Barcellona e San Paolo, individua e forma la creatività di giovani talenti, inserendoli attivamente nel tessuto produttivo. All’interno del Gruppo IED, IED Moda Lab si pone come progetto didattico e di ricerca che copre trasversalmente ogni segmento della fi liera Moda. L’iniziativa My Own Show nasce proprio per dare concretezza alla metodologia didattica IED messa a punto nei 40 anni di attività: precisa sinergia tra tecnologia e sperimentazione e tra creatività e coerenza progettuale.

MY OWN SHOW IN RETE
Settembre 2008 segnerà anche il debutto di www.myownshow.it, un
contenitore interattivo con blog, diari, video, interviste, dedicato ai talenti
dello IED e a chiunque voglia essere parte attiva o attingere informazioni
e ricevere aggiornamenti sul progetto e concorrere alle borse di studio che
saranno messe a disposizione durante l’anno.
VINCITORI MATTIA RINALDO e MONIA SALVINI – IED Milano
Collezione Uomo-Stampe prodotta da ITTIERRE S.P.A.
Lo sguardo di due ventenni sull’alta sartorialità maschile. Un tentativo di rilettura che passa attraverso capi iconici contemporanei come la felpa, la t-shirt, gli shorts.
Lo streetwear incontra il tailoring, il sarto guarda MTV.
RICCARDO TOCCACIELI – IED Milano.
Collezione Calzature e Accessori prodotta da CESARE PACIOTTI S.P.A.
Maglieria fatta a mano e cuoio. L’universo maschile e quello femminile, l’interno e l’esterno, il duraturo e il passeggero. Riccardo ha realizzato una collezione di
scarpe che attraverso una preziosa manualità artigianale lavora sulla memoria
dei propri nonni, in un periodo che va dagli anni trenta agli anni quaranta.
IRENE BARRA – IED Milano
Collezione Donna-Stampe prodotta da VALENTINO FASHION GROUP.
Il dolore di un abbandono raccontato in un diario personale, alla Sophie Calle,
diventa una collezione disegnata per rinascere. La capacità tutta femminile di
riallacciare gli strappi viene raccontata attraverso organze leggere, colori polverosi,
linee dolci.
VERONICA PANATI e ALBERTO DELLA COLLETTA – IED Milano
Collezione Donna-Stampe prodotta da ITTIERRE S.P.A.
Uno sguardo ironico che parte da Deserto Rosso di Antonioni e ne ribalta il
senso usando solo i codici cromatici. Artifi cio e natura si fondono nelle forme,
nell’uso dei materiali e delle decorazioni che arrivano ad usare capelli veri. A
Monica Vitti fanno ancora tanto male i capelli.
STEFANO SBERZE – IED Milano
Collezione Donna prodotta da MOSCHILLO – FALBER S.R.L.
Un’estetica forte e precisa che viene dalle icone rock, da Blondie a Iggie Pop.
Senza colore, usando solo materiali naturali e preziosi, Stefano guarda lo stage
da vicino cercando di inquadrare il femminile fuori dai rifl ettori.
SALVATORE PICCIONE – IED Roma
Menzione Speciale per la Collezione Donna prodotta da
MARIELLA BURANI FASHION GROUP.
Rinasce il mondo dell’altamoda e della costruzione sartoriale. Le geometrie
sono tecnicamente perfette ma i colori comunicano passione ed erotismo. La
collezione ruota intorno ad un corpo esaltato ma non urlato.
ANDREA MANZANO NAVARRO – IED Madrid.
Collezione Accessori prodotta da Sapaf 1954.
Il progetto di un’unica borsa trasformabile concepito seguendo la tecnica
giapponese del Furoshiki, un modo che avevano i contadini del Nord di
annodare i fazzoletti. Un oggetto polivalente che cambia a seconda della
necessità, del luogo, dello stato d’animo, pensato e realizzato con cura e
precisione artigianale.
VITO COLACURCIO – IED Roma
Menzione Speciale per la Collezione Uomo prodotta da PAL ZILERI GRUPPO FORALL.
Decontestualizzare gli oggetti dalla realtà come facevano i dadaisti, per rimescolarli.
L’urgenza creativa costruisce e decostruisce il guardaroba maschile senza freni,
cercando di allargare il ristretto campo d’azione a cui l’uomo ancora si attiene
per il suo abbigliamento.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 17.09.2008
Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2008