mercoledì , 17 settembre 2014
Home / Trade News / L’evoluzione di ENIGMA.

L’evoluzione di ENIGMA.

Fondata da Gianni Bulgari a Newchatel nel 1989, Enigma nasce quale azienda incaricata della produzione e della distribuzione degli orologi di sua concezion

Fondata da Gianni Bulgari a Newchatel nel 1989, Enigma nasce quale azienda incaricata della produzione e della distribuzione degli orologi di sua concezione.

Guidata da principi innovativi, Enigma produce una serie di orologi saltarello dalla forte identità visiva a commercializzata con il logo preso dalle iniziali di Gianni Bulgari. "Enigma" è all’epoca solo la ragione sociale della casa produttrice.

Sfidando le consuetudini del tempo, gli orologi non presentano il logo sul quadrante, ma inciso sul fondello, pur mantenendo una elevata riconoscibilità grazie al loro distintivo design.

Nel 1995 il nome "Enigma" viene promosso a marchio degli orologi di Gianni Bulgari, sul quadrante dei quali appare il logo ENIGMA. In quello stesso anno Enigma si trasferisce a Ginevra.

Nel 1997 viene lanciato un segnatempo dalle caratteristiche fortemente innovative, il "Bezel Manual Winder", un orologio meccanico brevettato e unico nel suo genere: la ricarica manuale avviene girando la lunetta.

Nel 2002 Gianni Bulgari comprende le opportunità di sinergia tra gioielleria e produzione di orologi e si concentra sullo sviluppo di Enigma.

Segue un periodo di intensa sperimentazione, che conduce alla realizzazione di oltre mille diversi prodotti di gioielleria e alla ridefinizione della Missione dell’Azienda: Enigma sarebbe divenuto un marchio produttore di gioielli, dotati di negozi propri.

In un capovolgimento dei ruoli, gli orologi sarebbero divenuti una categoria "Accessoria" rispetto ai gioielli.

Il primo negozio Enigma è stato inaugurato a Roma nel 2005, seguito da Ginevra e poi Porto Cervo.

Il negozio Enigma di Roma, da lui concepito, è la cornice delle sue idee in fatto di gusto: il negozio espone le collezioni di prodotto in un contesto influenzato da ispirazioni classiche e da contaminazioni di stili tratti dalle grandi culture mitteleuropee del Novecento, delle quali Gianni Bulgari è appassionato.

Il negozio Enigma rimanda, cosi, a mondi al di fuori dell’Italia, i paesi anglosassoni della civiltà industriale, ma anche la Vienna della Secessione Viennese e la Parigi di Picasso , accostati alle collezioni di orologi e gioielli, il cui design è esaltato da un contesto architettonico e di arredamento improntato all’eclettismo e a una estetica anticonvenzionale.

Collocato nella meravigliosa via Margutta, luogo tradizionalmente frequentato da artisti, quali Picasso, Andy Warhol e Federico Fellini, il negozio Enigma propone una esperienza innovativa sul fronte espositivo e di vendita, affine a quella di uno spazio dedicato alla presentazione di oggetti d’arte.

Nel 2006 viene pubblicato il libro "Enigma. Jewels by Gianni Bulgari", all’interno del quale viene proposta una selezione dei gioielli più iconici.

L’evoluzione di Enigma ha visto il passaggio dell’Azienda da casa di produzione di orologeria a operazione olistica, applicata tanto ai gioielli che agli orologi, che riflette in ogni dettaglio – dal packaging alla presentazione dei negozi – la concezione fortemente individuale del lusso maturata da Gianni Bulgari-
In accordo con le sue idee, è il gusto personale a costituire l’elemento dirimente.

08.12.2008
Scroll To Top