CNMI per la Repubblica Democratica del Congo: 30.000 euro a favore dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR).

Camera Nazionale della Moda Italiana è lieta di annunciare l’avvio di una collaborazione con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR).

CNMI ha deciso di sostenere, con una donazione di 30.000 euro, l’intervento dell’UNHCR per fronteggiare la grave emergenza umanitaria che nella Repubblica Democratica del Congo vede coinvolte centinaia di migliaia di civili in fuga dai combattimenti, colpiti da fame, malattie, mancanza d’acqua e bisognosi di ogni tipo di assistenza medica e sociale.

Gli scontri armati nel Nord Kivu si sono intensificati alla fine del 2006 e già nel gennaio di quest’anno si contavano in questa martoriata regione della Repubblica Democratica del Congo circa 850.000 sfollati. Dal mese di agosto sono ripresi i combattimenti e la violenza generalizzata, che hanno costretto altre 250.000 persone, molte delle quali già sfollate, a mettersi nuovamente in fuga. Inoltre si stima che circa 13.000 civili congolesi abbiano attraversato il confine cercando protezione nel vicino Uganda.

L’UNHCR è impegnato in un ingente sforzo umanitario per portare e distribuire agli sfollati della Provincia del Nord Kivu aiuti di prima necessità comprendenti taniche per l’acqua, cucine da campo, coperte termiche, materassi, zanzariere e teli di plastica per la costruzione di rifugi di emergenza.

Camera Nazionale della Moda Italiana ha accolto con entusiasmo e senso di responsabilità la possibilità di contribuire con una donazione allo sforzo umanitario dell’UNHCR per fronteggiare l’emergenza nella Repubblica Democratica del Congo.

CNMI valuterà inoltre la possibilità di instaurare una collaborazione duratura nel tempo con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 22.12.2008
Ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2008