Vuitton rende omaggio a Stephen Sprouse con una mostra-live a New York.

‘8 gennaio a New York verrà inaugurata "Rock on Mars", retrospettiva dei lavori di Stephen Sprouse, artista scomparso nel 2004 che con le sue opere e la sua creatività ha saputo trasformare in moda e arte l’energia elettrizzante della New York anni Ottanta.

Da gennaio infatti, la galleria di Jeffrey Deitch ospiterà la prima personale dedicata all’artista.
Curata da Jamie Bound , ex assistente di   Stephen Sprouse, e dalla studiosa di moda Jessica Glasscock , la mostra porta a compimento un progetto ideato dall’artista-stilista  poco prima della sua scomparsa. Come lo stesso designer avrebbe voluto,  Deitch ha infatti concepito la mostra come una sorta di live-show capace di unire arte,moda e musica contemporaneamente. Oltre ad una raccolta delle immagini “rock’n’roll” e delle opere in stile Pop Art ,la mostra presentarà una selezione dei disegni per tessuti e dei  video che accompagnavano le sfilate.
I curatori della mostra si sono inoltre avvalsi della prestigiosa collaborazione di Louis Vuitton e Marc Jacobs (direttore creativo della maison, ndr ) che nel 2001 scelse proprio  Sprouse per disegnare una nuova versione della borsa Monogram Graffiti, esaurita in tempi record.
A rendere omaggio all’ artista una nuova collezione  Louis Vuitton-Stephen Sprouse, in edizione limitata, che sarà in vendita nelle boutique Vuitton a partire dall’8 Gennaio.
I prodotti della collezione presenteranno precise rivisitazioni dei motivi cari al maestro, i graffiti e la rosa che Stephen creò per la collezione primavera-estate 2001 di Louis Vuitton.

Tra le proposte, le borse Monogram Keepall e Speedy con la rosa serigrafata sul cuoio “Monogram vernis”, vari accessori e alcuni capi donna e uomo. 
Articolo di Barbara Bulfoni

Categorie: Arte Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 29.12.2008
Ultimo aggiornamento: 29 dicembre 2008