expo riva schuh CHIUDE con 11.014 visitatori. L’OTTIMISMO DEL business CALZATURIERO ripARTE DALLA 71A edizione della manifestazione che conferma sostanzialmente il numero dei visitatori.

Sono 11.014 in totale, in sostanziale tenuta rispetto all’analoga edizione dello scorso anno, gli operatori del settore accreditati alla 71a edizione di Expo Riva Schuh, il salone internazionale dedicato alle calzature di volume che si è tenuto a Riva del Garda dal 17 al 20 gennaio.

Gli addetti al settore provenienti dall’estero che hanno visitato la manifestazione sono stati 6.465, 58,7% sul numero complessivo, e 4.549 gli italiani, 41,3 % sul totale.
La leggera flessione nel numero complessivo dei visitatori, pari al 2%, risulta compensata dall’incremento dell’1,3% delle aziende visitatrici: 5.606 in questa edizione, contro le 5.534 del gennaio 2008.

Primo appuntamento dedicato al business calzaturiero del calendario fieristico internazionale, Expo Riva Schuh dà così un impulso positivo a tutto il settore calzaturiero, con un risultato al di là delle aspettative in un momento congiunturale estremamente difficile.

“I dati che ci troviamo oggi a commentare – dichiara il presidente di Riva del Garda Fierecongressi, Roberto Pellegrini – superano certamente le aspettative dei più ottimisti. Pur inaugurando un salone che di per sé era già un successo con le piene conferme sul fronte degli espositori, che non hanno segnato la minima flessione e anzi continuano a garantirci una lunga lista di attesa, temevamo comunque gli effetti della crisi economica internazionale. Invece, possiamo dire che siamo più che soddisfatti della tenuta dei visitatori e soprattutto del clima positivo che ha caratterizzato le giornate di lavoro. Pensiamo con orgoglio che possa essere un segnale di ottimismo importante lanciato a tutto il settore e al sistema moda nel suo complesso”.

Più di 1.100 espositori, di cui oltre il 60% stranieri, hanno presentato in anteprima le nuove collezioni per l’autunno-inverno 2009-2010 a Riva del Garda.

“Da quanto ci hanno confermato le aziende espositrici – commenta il direttore di Riva del Garda Fierecongressi, Giovanni Laezza – l’andamento degli ordini è stato buono. Crediamo sia stato d’aiuto il clima freddo di questi ultimi mesi che ha svuotato i magazzini e dato ai buyer maggiori disponibilità di liquidità per gli acquisti. Tutti i grandi gruppi importatori internazionali erano presenti e hanno sottolineato con la loro partecipazione l’importanza sempre maggiore degli ordini anticipati”.

“Da questa edizione della manifestazione, con il risultato ottenuto – gli fa eco la responsabile di Expo Riva Schuh, Brigitta Bancher – emerge con chiarezza la necessità di mettere a disposizione del mercato prodotti non solo “di prezzo” ma anche con  contenuto moda, sin dall’inizio della pianificazione degli acquisti, che comincia proprio a Riva del Garda. Dobbiamo dire che le nostre aziende si sono dimostrate in grado di rispondere a questa esigenza: nei corridoi sono state molte le collezioni con indicazioni di tendenza, nei materiale, nelle forme e nei colori, anche se ancora in fase di prototipo”.

Expo Riva Schuh si conferma quindi come il punto di riferimento più importante a livello internazionale per gli operatori, soprattutto europei, interessati al prodotto calzaturiero di volume.

“Uno degli aspetti che vogliamo sottolineare – conclude Brigitta Bancher – è che la gran parte degli espositori ha già dato conferma anticipata per la prossima edizione di giugno, segno che il numero delle aziende presenti sarà invariato e che il nostro record di fidelizzazione degli espositori, che si aggira attorno al 95%, tende a mantenersi stabile”.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 21.01.2009
Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2009