Il Consiglio Direttivo di Camera Nazionale della Moda Italiana, riunitosi giovedì 5 febbraio 2009, ha preso in esame gli annunciati provvedimenti del Governo a sostegno di alcuni settori quali auto, due ruote, elettrodomestici e arredo.

Gli imprenditori della Moda, che stanno gestendo con impegno questo delicato momento dell’economia e dei consumi, manifestano la più viva preoccupazione per i settori tessile – abbigliamento e dell’artigianato che, con le loro produzioni di eccellenza, costituiscono la filiera che è stata fin qui alla base del successo del Made in Italy.

Gli stessi imprenditori denunciano con stupore il fatto che tra i comparti presi in considerazione dal Governo non sia stato incluso il settore tessile – abbigliamento e richiedono un riesame urgente dei provvedimenti, al fine di sostenere anche tale comparto.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 06.02.2009
Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2009