Grande successo per la sfilata SEDUZIONI DIAMONDS di Valeria Marini , in passerella a Milano Moda Donna. Ad applaudire la collezione alcuni tra i piu’ celebri personaggi dello spettacolo, della musica e della televisione italiana.

Da Maria Grazia Cucinotta, Simona Ventura, Pamela Prati, Vladimir Luxuria, Luisa Corna, Paola Iezzi, Mietta, Raffaella Zardo, fino a Fabrizio Politi, Carlo Pignatelli, Luigi Cassandra.

E In passerella per l’Autunno-Inverno 2009/2010 l’attrice e stilista ha proposto l’ironia del“Nouvelle Burlesque”  dove il  sexy , il glamour  e l’allegria, si fondono insieme per dar vita ad abiti lunghi e corti intarsiati di pizzo, ravvicinati al corpo da originali bustier stringi vita  tempestati  di pietre semi preziose, alternati ai push up di haute lingerie .

Il “soft strip-tease”,  messo in scena  da Dita Von Teese,  ha  ispirato la stilista per i lunghi abiti in viscosa laminata, o corti  in versione charleston in color “ beige intense fog” che si rifanno al  glam anni trenta,  fino al “sempre” intrigante e originale abito nero, scollato davanti e dietro , impreziosito da ricami in paillettes ad effetto vortice che vanno ad avvolgere fino ed accarezzare le forme.

E la sfilata è stata l’occasione per presentare anche una selezione di gioielli della nuovissima linea  di preziosi Seduzioni Diamonds, frutto di un accordo di licenza a durata triennale, raggiunto tra il brand di Valeria Marini e Nemesi Srl, azienda aretina fondata nel 1993 che in breve tempo ha conquistato una posizione leader nel settore.

Inoltre a scandire il tempo dello show sono stati gli orologi Chronotech.

Insieme ai nuovi look disegnati da Valeria Marini,  hanno sfilato infatti anche i modelli “iconici” delle collezioni Chronotech: dagli orologi “Prisma” – riconoscibili per il loro caratteristico vetro prismatico – ai più recenti modelli “Lady Night” e “Charms” La partecipazione di Chronotech alla sfilata di Seduzioni Diamonds segna l’inizio della collaborazione tra Valeria Marini e l’affermato brand di orologeria  che fa capo al Gruppo Global Watch Industries (GWI).

Categorie: Chi veste chi Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 26.02.2009
Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2009