Les équipements sanitaires di Paolo Errico…Da articoli sanitari ad accessori, da accessori a feticci: gli équipements sanitaires di Paolo Errico diventano una vera e propria collezione continuativa che si rinnova ad ogni stagione. Ispirati all’immaginario della fotografia di Helmut Newton, sono stati utilizzati nella collezione AI0809 e ora vengono riproposti con altri materiali adatti alla stagione, per la PE2009.

Gli “équipements” sono trasformati in accessori glamour, da mostrare e non più da nascondere: il collare cervicale, ricoperto in pitone nella stagione invernale diventa di nappa, la pancera elastica si può usare come cintura a vita alta. Il bustino ortopedico, da sempre connotato come una tortura per chi lo indossa, diventa accessorio a vista e perde le sue connotazioni medicali.

Nel progetto, gli oggetti mantengono inalterate tutte le loro caratteristiche tecniche, ma rivestiti di materiali pregiati e decontestualizzati si trasformano in raffinati feticci.

Nato e cresciuto a Genova, Paolo Errico vive a Milano e lavora tra Londra e Parigi.

Ha iniziato la sua carriera lavorando per Calvin Klein e per Versace. Nel 2000 si unisce al Gruppo Ermenegildo Zegna dove crea le collezioni Agnona; successivamente entra a far parte del Gruppo Roberto Cavalli per disegnare le collezioni femminili.

Nel 2003 Paolo Errico lancia la linea con il suo nome e presenta la prima collezione a Milano nel febbraio 2004. Oggi è un consulente per brand di lusso della moda.

Il punto di riferimento ed ispirazione di Paolo Errico sono l’architettura ed il design, La sua filosofia e quella di fare una moda senza tempo. Le collezioni sono create attraverso lo studio delle forme geometriche primordiali e la loro combinazione con il corpo umano. Il risultato è una moda multifunzionale; inusuali dinamismi ed innovativi volumi disegnano una nuova femminile espressione che è un sensuale plastico concetto di eleganza.

Categorie: Curiosità.

Articolo pubblicato da in data: 14.03.2009
Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2009