Coca-Cola light arriva in Italia con la nuova campagna, che ha per protagonista la nuova stella della musica britannica Duffy.

La campagna “I’m not a superwoman” è un inno alle donne di oggi ad esprimere a gran voce la propria voglia di ritrovare se stesse.
Domenica 8 marzo ha preso il via finalmente anche in Italia la nuova campagna di Coca-Cola light, che ha per protagonista la stella della musica britannica Duffy.
Duffy rappresenta tutte le donne che quotidianamente si trovano ad affrontare le
pressioni a cui la vita moderna le sottopone: ogni giorno viene loro chiesto di
eccellere in ogni campo della propria vita, dal lavoro, alla famiglia alla vita sociale.
Coca-Cola light con questa nuova campagna vuole celebrare proprio quelle donne che hanno il coraggio di dire no alle eccessive pressioni ed alle elevate
aspettative con cui devono confrontarsi, vogliono essere normali e sanno ritagliarsi sempre un momento per loro stesse nell’arco della giornata.
I 30 secondi dello spot “No superwoman” vedono la vincitrice del Grammy nel 2008 scendere velocemente dal palco del suo concerto per una pausa, in cui approfitta per trovare un momento tutto per sè: prende una bicicletta e pedala nei dintorni per qualche minuto, dedicandosi una canzone liberatoria. La canzone cantata da Duffy durante lo spot è un vero e proprio classico, “I’ve got to be me” – resa famosa da Sammy Davis Junior nel 1968 e reinterpretata da numerosi artisti – che riflette esattamente lo spirito della campagna Coca-Cola light, che celebra il diritto di ogni donna di esprimere la propria individualità e di avere il controllo delle proprie scelte.
“Fin dal suo lancio, Coca-Cola light ha sempre celebrato il pubblico femminile – il loro stile di vita, i loro atteggiamenti e le loro aspirazioni” – ha dichiarato Cristina Santucci, Direttore Marketing di Coca-Cola Italia –“ Siamo davvero fieri di questa nuova campagna, che mostra donne forti e sicure di sè che hanno il coraggio di dire no e prendere il controllo della situazione. Duffy è una giovane donna che sta facendo delle scelte precise per la sua vita professionale, ed interpreta perfettamente questo atteggiamento indipendente che noi vogliamo difendere. E’ davvero perfetta nel nuovo spot.”
La campagna non si limita al solo spot, ma si sviluppa anche on line e su stampa.
Sul sito www.coca-cola.it/light, tutte le donne sono invitate ad esprimere loro stesse, proprio come recita la canzone: potranno cantare il brano e caricarlo sul sito per andare a formare una vera e propria bacheca di versioni di “I’ve got to be me”, ognuna diversa come diverse sono fra di loro le donne.
La campagna stampa vede sempre protagonista Duffy, che con sguardo fiero davanti ad un’immagine di Wonder Woman dichiara “il mio superpotere è essere me stessa”: un inno alle donne di oggi, ad esprimere a gran voce la loro voglia di essere normali.
Già con il suo primo singolo “Mercy”, Duffy ha saputo davvero farsi notare, balzando in cima alle classifiche e vendendo oltre 4.5 milioni di copie con l’album “Rockferry”.
Duffy unisce ad un immagine davvero unica e riconoscibile un suono allo stesso tempo molto accessibile e straordinariamente innovativo, riuscendo a farsi apprezzare molto dal pubblico femminile. Duffy non vuole essere un volto di Coca-Cola light, ma un’ambasciatrice della marca.
Proprio Duffy ha dichiarato che “una delle cose che preferisco fare quando sono in tour e di prendermi una pausa e di spegnere il telefono per un pò: forse è un comportamento non proprio corretto, ma è davvero importante ritagliarsi questi momenti.”
Coca-Cola light è presente in Europa da oltre 25 anni, e mai come ora parla ad un pubblico femminile con il suo stesso tono di voce.
La campagna è stata realizzata dall’agenzia Mother London, adattata per l’Italia da JWT e pianificata da Starcom.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 17.03.2009
Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2009