La calzatura italiana protagonista a Obuv Mir Kozhi. Dal 23 al 26 marzo 2009 apre la manifestazione moscovita, punto d’incontro strategico tra il made-in-Italy calzaturiero e il mercato russo.

Dal 23 al 26 marzo 2009 le calzature made-in-Italy sono nuovamente protagoniste a Obuv Mir Kozhi. Su un’area espositiva di circa 5.000 metri quadrati netti oltre 200 aziende italiane, su un totale di circa 300 espositori, presentano le loro collezioni nel contesto della manifestazione organizzata da ANCI- Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani e BolognaFiere, presso il quartiere Expocentr di Mosca.

Obuv Mir Kozhi è il più importante evento fieristico dedicato alla calzatura made-in-Italy sul territorio della Federazione Russa e rappresenta per le aziende italiane un’occasione sempre più interessante per penetrare un mercato particolarmente strategico per il nostro paese, ma che sta risentendo del generale momento di incertezza dell’economia globale.

Il dato riferito ai primi undici mesi dell’anno rimane per le esportazioni italiane di calzature in Russia ancora positivo: complessivamente infatti sono stati esportati, nel periodo gennaio-novembre 2008, oltre 7 milioni di paia e 562 milioni di euro (+3,6% in volume e +14,6% in valore rispetto ai primi undici mesi del 2007).
Il dato cumulato, tuttavia, nasconde un pesante rallentamento degli acquisti legato al drastico peggioramento della situazione finanziaria del paese negli ultimi mesi: il rapido deflusso di capitali esteri ha visto emergere forti pressioni sulla valuta e una brusca caduta dei mercati azionari.

"Nonostante il momento non facile del mercato – afferma Vito Artioli, presidente di ANCI – siamo convinti che questo appuntamento sia cruciale per il settore. Il mercato Russo è stato nell’ultimo decennio ricco di soddisfazioni per le aziende italiane, con crescite praticamente ininterrotte in termini di valori acquistati, oltre al fatto che rimane il paese con il più alto prezzo di acquisto medio della calzatura italiana, ulteriore segnale della attenzione del consumatore russo alla qualità e al design. Soprattutto in questo momento difficile, occorre dare un segnale al mercato, dimostrando che la nostra è una strategia di medio termine e di partnership basata su una relazione costante e duratura. Per questa ragione, ANCI nell’edizione ormai alle porte moltiplicherà gli sforzi per essere da supporto alle aziende."

“A Obuv Mir Kozhi la calzatura italiana si presenta con una selezione di aziende della fascia alta e medio alta, molte delle quali da tempo hanno stretto forti legami con il mercato russo – continua Vito Artioli. I marchi italiani rappresentano ormai una sicurezza per i buyer russi, soprattutto in un momento in cui anche i distributori non si possono permettere il rischio di scegliere il prodotto “sbagliato”. Obiettivo primario della manifestazione è rinsaldare i rapporti con questo mercato e sviluppare nuove relazioni commerciali.”

La manifestazione moscovita permette dunque agli operatori russi di avere contatti con aziende di grande affidabilità, in grado di garantire un’alta qualità del prodotto e sempre più specializzate nell’offerta di servizi ad hoc per il tipo di mercato al quale si rivolgono, un aspetto molto importante in questo momento di crisi e di cautela dei mercati.

“La strategia vincente di ANCI, come ci hanno confermato i buyer russi in visita all’ultima edizione di MICAM ShoEvent, consiste nel proporsi in tempi adeguati ai buyer russi prima con MICAM, che presenta un’offerta molto ampia con collezioni anche di alta e altissima gamma, e poi con Obuv Mir Kozhi, un appuntamento appositamente pensato per il mercato russo” aggiunge il presidente di ANCI.

“Obuv Mir Kozhi –- conclude il presidente Vito Artioli – si riconferma come uno strumento di marketing fondamentale che consente di dare visibilità alle imprese e al tempo stesso permette ai buyer di verificare un’offerta selezionata, qualificata e pensata per il loro mercato. Confidiamo che in un momento di grande indeterminatezza dei mercati i compratori confermino, così come è stato per MICAM ShoEvent, di scegliere gli appuntamenti consolidati e che presentano proposte mirate”.

Le iniziative di ANCI nell’area russa avranno poi continuità con altri due appuntamenti.
È infatti in programma dal 20 al 22 aprile ad Almaty, in Kazakistan, MODA ITALIA: una mostra dedicata alla moda italiana che incorpora la Mostra Autonoma della Calzatura Italiana, il salone specializzato organizzato da ANCI in collaborazione con ICE che vede la partecipazione di circa 40 aziende del calzaturiero.
Dal 20 al 22 maggio, infine, si rinnova l’appuntamento con “Shoes from Italy”, la mostra organizzata a Mosca sempre da BolognaFiere e ANCI e dedicata all’eccellenza e alla qualità delle calzature made-in-Italy.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 17.03.2009
Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2009