“Shine on you crazy diamonds!” si intitola  l’evento che Ingo Maurer presenta allo Spazio Krizia di Via Manin durante il Salone del Mobile, dal 23 al 26 Aprile dalle 11 alle 21, con inaugurazione il 22 aprile, dalle 20 alle 22. Un’idea che per molti anni è rimasta solo un concetto astratto finalmente viene ora espressa in una forma che fonde semplicità ed eleganza poetica: “Lacrime del Pescatore” è l’ultima creazione del mago della luce, che verrà presentata in anteprima mondiale allo Spazio Krizia.
Accanto alle luci di Ingo Maurer, quest’anno lo Spazio ospiterà un grande ritorno di Borek Sipek, con i suoi magici vetri e le sue fantastiche creazioni. L’architetto- artista ceco ha progettato la sua mostra come un omaggio ad Arcimboldo (che, nato a Milano, lavorò a Praga, e rappresenta perciò un simbolico trait-d’union fra queste due realtà, a distanza di secoli). Ci sarà un pranzo allestito alla Arcimboldo (verdure, carne, pesce, piatti, ciotole, candelieri, vasi, tutto di vetro) e su un altro tavolo un nuovo modello di vaso componibile, composto di tanti pezzi (visibile nell’immagine allegata).
In più, un intervento dell’artista–architetto-inventore di mondi e linguaggi paralleli Luigi Serafini, con il suo monumento segnaletico “Vietato vietare”.

Maurer, Sipek, Serafini: i tre cavalieri dell’immaginario.

Categorie: Design Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 16.04.2009
Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2009