Carlo Pignatelli veste i campioni di “Gladiagoal”. La maison torinese crea le divise ufficiali per i protagonisti del torneo calcistico “due contro due” trasmesso da Sky Sport 1.

Da Fabrizio Ravanelli a Toto Schillaci, da Beppe Signori ad Aldair: sono tutti ex campioni di calcio serie A  a confrontarsi nei match “due contro due” di Gladiagol.

E sono loro ad indossare i completi di rappresentanza creati ad hoc da Carlo Pignatelli. nel segno di un’eleganza classica e contemporanea: completo in lana grigia con giacca monopetto a due bottoni; camicia bianca in cotone doppio ritorto; cravatta blu con micro fantasia a pois e logo “Gladiagoal”; sneakers in texture personalizzata Carlo Pignatelli per gli atleti, stringane nere in vitello per lo staff tecnico.

Stile Pignatelli anche per “Gladiatorine”, le hostess della manifestazione: tailleur con giacca ravvicinata alla silhouette e gonna a tubo sopra il ginocchio; blusa candida e foulard a righe jacquard; sandali con tacco sfilato a listini incrociati, anch’essi personalizzati da logo silver traforato.

Singolari la formula e lo spirito che animano “Gladiagoal”: estratti ed accoppiati a sorteggio, i campioni formano quattro squadre che si confrontano in partite ad eliminazione diretta con successive “finali” per il terzo e per il primo posto. Questa modalità – ripetuta nelle diverse tappe di “Gladiagoal” nella varie città italiane sino alla finalissima disputata a settembre all’interno del Colosseo – crea una rotazione “random” dei giocatori, generando sfide sempre inedite. Al termine di ogni tappa viene assegnato un punteggio a ciascun giocatore, con conseguente premiazione conclusiva del campione più “titolato”.

L’intero tour di “Gladiagoal” gode della copertura televisiva garantita da Sky tramite il proprio canale sportivo Sky Sport1, che propone le partite su una programmazione di cinque giorni, tra diretta e repliche.

Categorie: Chi veste chi Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 17.04.2009
Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2009