KIEHL’S E ADVENTURE ECOLOGY… UN’ALLEANZA PER L’AMBIENTE.

Kiehl’s sponsorizza The Plastiki Expedition, un viaggio epico attraverso l’oceano su una barca fatta di bottiglie di plastica riciclate

Kiehl’s Since 1851, sostiene “The Plastiki Expedition,” un’audace avventura condotta dallo scrittore ambientalista David de Rothschild, fondatore di Adventure Ecology. Quest’anno, David e il suo coraggioso equipaggio si imbarcheranno per un epico viaggio nell’Oceano Pacifico – coprendo circa 11,000 miglia marine da San Francisco a Sydney, con un catamarano di 60 ft, costruito con bottiglie di plastica riciclate dopo il consumo e rifiuti riciclati.

Nell’intraprendere questa audace spedizione che lo porterà per più di tre mesi a percorrere migliaia di miglia di acque imprevedibili e impegnative, David de Rothschild e l’equipaggio di Plastiki sono in missione per combattere inquinamento e rifiuti. Lo scopo di Plastiki non è soltanto quello di incoraggiare il mondo a ridurre, riusare e riciclare una grande parte delle sue risorse naturali, ma fondamentalmente di ripensare i rifiuti come una risorsa.  E’ un ripensamento del genere che alla fine ci aiuterà a promuovere e a creare i mezzi perché gli individui, l’industria e le aziende passino a un modo di vivere più intelligente, più sostenibile, da pianeta.

Per portare ai clienti di tutto il mondo il messaggio di Plastiki – “ripensare i rifiuti come una risorsa” – il 22 Aprile, nella Giornata della Terra, Kiehl’s installerà in tutti i suoi quasi 100 negozi, dei contenitori migliorati per riciclare i rifiuti, in modo da offrire alla comunità locale un modo sicuro ed ecologicamente responsabile di smaltire i rifiuti. Queste unità permanenti serviranno anche da centri di informazione, dai quali i clienti potranno apprendere notizie su programmi ed eventi verdi, per incoraggiare un atteggiamento più responsabile riguardo il ripensare, riciclare e riconvertire (upcycling) l’uso della plastica. In negozi Kiehl’s selezionati, sarà in mostra una barchetta in miniatura ispirata al Plastiki – fatta interamente di flaconi di plastica Kiehl’s riconvertiti (upcycled).

“Siamo onorati di sostenere David e il suo equipaggio nella loro missione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla presenza di rifiuti di plastica nei nostri oceani. Questo viaggio epico ci dà la motivazione necessaria per continuare nel nostro impegno ad usare al 100% plastica riciclata dopo il consumo, materiali riciclati e ingredienti biodegradabili ogniqualvolta è possibile, e ad incoraggiare i nostri clienti a riciclare da Kiehl’s i propri flaconi di plastica usati,” ha dichiarato Patrick Kullenberg, Direttore Generale di Kiehl’s Worldwide. 

In linea con lo storico impegno dell’azienda verso l’ambiente e ispirata dalla crescente richiesta da parte dei clienti negli anni, Kiehl’s continua ad impegnarsi in tutto il mondo per:
Ridurre al minimo la quantità di imballaggi
Aumentare al massimo l’uso di materiali riciclati dopo il consumo (Post-Consumer Recycled)

Lanciare in tutto il mondo un programma di riciclaggio in quasi 100 negozi
Riconvertire (upcycle) molti dei flaconi restituiti in nuovi articoli utili da usare in futuro nel negozio.

Fin dai primordi dell’azienda lo spirito della scoperta e l’euforia dell’esplorazione sono patrimonio dalla famiglia allargata di Kiehl’s.  Kiehl’s è onorata di sostenere il team della spedizione del Plastiki e si è rivolta a David e al suo equipaggio per testare due nuove formulazioni, al fine assicurarsi della loro resistenza ed efficacia durante il viaggio nel Pacifico nelle condizioni più estreme  – che comprenderanno sole, vento, pioggia e freddo intensi.

“Kiehl’s ha trovato ispirazione nell’avventura, che chiaramente influenza molte delle nostre linee di prodotti, come Ultra Facial Cream, che è stata testata in un clima rigido, gelido, durante la spedizione del 2005 in Groenlandia. Siamo ansiosi di vedere David e il suo equipaggio arrivare sani e salvi a Sydney e di sapere se le formule hanno retto nelle condizioni estreme dell’Oceano Pacifico,” ha dichiarato Kullenberg.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 04.05.2009
Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2009