La scelta dei materiali in questa stagione diventa il soggetto della collezione Autunno Inverno 2007-08 di Cesare Paciotti, mentre il colore e la forma vengono addirittura messi in “ secondo piano”.
Il risultato è quello di una collezione vigorosa, quasi scultorea, fatta di materie lucenti, specchianti, riflettenti, come ad esempio la vernice, la plastica e i tessuti gommosi. Anche i materiali “tessili” sono usati in maniera anti-tradizionale, con un aspetto “gotico”, in modo da modellare e scolpire il piede.
 
Questo sapiente mix dà origine a scarpe dall’aspetto energico e vistoso, proponendo una donna che di umano ha conservato ben poco, ma che di fatto è più vicina ad una scultura post-moderna.
 
Post-moderni sono anche i particolari che rendono queste scarpe uniche: tacchi completamente asimetrici e iper-sproporzionati fanno da contrasto a plateaux solo accennati, i cinturini quasi inesistenti. Queste enfatizzazioni sono sicuramente un omaggio agli anni ’80 del secolo passato, dove i colori “pop”: gialli blu verdi, vengono scelti e installati strategicamente su dettagli e accessori che fanno da supporto allo spirito che Cesare Paciotti vuole dare alla sua donna per l’Autunno Inverno 2007-08.

GALAXY BOOTS
Non si può che pensare ad una moderna guerriera non appena si vede lo stivale “Galaxy” che Cesare Paciotti crea come oggetto “must” per l’Autunno Inverno 2007-08.
Dall’aspetto decisamente irreale, è reso ancora più singolare e unico per il contrasto di un plexy trasparente e una cascata di swarovsky di dimensioni diverse, che rendono “Galaxy” talmente luminoso da essere definito “stellare”.

Categorie: Scarpe Donna Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 20.02.2007
Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2007