Sensualità istintiva ed eleganza rigorosa..Ritorno alla terra. Ai marroni bruniti delle zolle mosse, alle dorature degli orizzonti africani, ai toni accesi della natura pervasa dal sole equatoriale.

La primavera estate di Coccinelle riscopre la profondità tribale delle trame grosse, dei canvas, degli intrecci in pelle.
Modulazioni di un altro continente trasposte nella quotidianità urbana e dinamica della donna Coccinelle, attratta dallo stile etnico ma incline anche ad altre suggestioni presenti in misura minore in collezione: la freschezza romantica delle stampe floreali, l’eleganza morigerata di una giornata marinara in Côte d’Azûr.

ETNO-TRIBAL
Il vigore tattile delle vacchette, ora lucide e ipermorbide, corpose, con       rifiniture trasparenti; ora materiche e granose, spruzzate da una scia dorata o sfumate in tonalità che virano dai marroni ai neutri.
L’apparente rudezza dello stile etnico è ben espressa dai tagli vivi, a tinte in contrasto, dalle rifiniture nabuk, dai tessuti grezzi e imbiancati che grazie a lavaggi e tinture si animano di una vita già vissuta.

In tema, le stampe Alce, gli intrecci in pelle ingigantiti e trasposti anche sui manici, i tessuti di juta a righe in alternativa alla pelle.
Un accenno alla stampa pitone è concesso, ma dorato; ammessi anche i bagliori dei tessuti glitter, per un tocco di suadente malizia.

Anche le calzature seguono la scia filoafricana: zeppe ricoperte di paglia o tessuto a disegni etnici, infradito in vacchetta con sottopiede in canvas, mix  di stampati.

Tra i capi d’abbigliamento, rigorosamente in pelle, spicca la sahariana cuoio con bottoni in metallo anticato.

EASY-FRESH
Per la donna romantica, torna in auge la freschezza naturale delle stampe floreali in colori pastello sulle borse piccole e talora lucenti, grazie a sapienti tocchi dorati.
I colori indugiano sul salvia e sul ciclamino. I materiali aprono spiragli ai gessati, che fanno capolino tra vitelli morbidi, nappe e intramontabili fantasie floreali.

ACTIVE-CHIC
 Per la donna sportiva che non rinuncia all’allure modaiola, vale l’universale stile  barca rinterpretato in chiave raffinata.

Trittici bianco-ciliegia-blu, rigature nette su tessuti in raso e cotone, stampe floreali e logo, sono il risultato di un opportuno aggiornamento del codice marinaresco per antonomasia. 

Una razionalità estetica che non tralascia i bijoux in coordinato, dal foulard sbarazzino abbinato alla shopping da sfoggiare ovunque, in città o in riva al mare.Punti di luce accendono le nappe morbide, grazie ad accessori  in oro satinato e nikel. 

Categorie: Borse Donna Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 09.03.2007
Ultimo aggiornamento: 9 marzo 2007