Patek Philippe rafforza l’identità della sua famosa « Ora Universale ». Modello di culto dei grandi viaggiatori e degli uomini d’affari appassionati della bella meccanica. l’Ora Universale di Patek Philippe viene ora proposta in una nuova versione di diametro leggermente superiore, con un quadrante di decoro più contemporaneo e una lancetta delle ore con punta a cerchio molto originale. Nuovi orizzonti per un classico intramontabile.
Patek Philippe propone ora questo orologio di spirito avventuroso in una nuova versione dotata di un’estetica leggermente rielaborata. La cassa rotonda, in classico stile Calatrava, realizzata in oro 18 carati rosa o bianco, ha ora un diametro un po’ superiore (39,5 mm invece di 37).
L’orologio assume così una sua nuova presenza al polso, una nuova visibilità, pur conservando la sua sottigliezza e le dimensioni notevoli per un segnatempo così complesso. Il design del quadrante si ispira ai primi orologi a Ora Universale degli anni ’30, Ref. 1415 HU, delicatamente reinterpretato. I nostri tecnici hanno approfittato delle maggiori dimensioni della cassa per
ingrandire il diametro del disco girevole esterno, quello dei 24 fusi orari, migliorando anche la leggibilità dei nomi delle 24 località. Il centro del quadrante si adorna di un nuovo motivo « guilloché » a raggi di sole con gli assi delle ore ben marcati, il che aggiunge un tocco di dinamismo molto contemporaneo.La lancetta delle ore, peraltro, assume una forma rotonda
scheletrata, che si ispira ai modelli storici Ora Universale di Patek Philippe ed è riservata unicamente a questo tipo di segnatempo; una “silhouette” del globo terrestre che va perfettamente d’accordo con la vocazione cosmopolita dell’orologio. La nuova Ora Universale Referenza 5130 è dotata di un fondo cassa trasparente in cristallo di zaffiro e viene proposta con un cinturino in alligatore cucito a mano, blu marino opaco per la versione in oro bianco e
bruno scuro opaco per quella in oro rosa, con fermaglio a “déployante” in oro coordinato con la cassa. La nuova referenza sostituisce la Ref. 5110 lanciata nell’anno 2000.

Patek Philippe affina l’estetica del suo famoso Calendario Perpetuo ultrapiatto
Con il suo movimento sofisticato e il suo design di classicità rigorosa, il Calendario Perpetuo ultrapiatto si è imposto come uno dei migliori esempi della tecnica e dello stile Patek Philippe. La manifattura ginevrina sviluppa ora questo suo capolavoro di alta orologeria in una nuova versione leggermente più grande che mette in risalto la sottigliezza della cassa ed esalta la leggibilità del quadrante.

La cassa rotonda della nuova Referenza 5140 conserva le linee semplici e armoniose che hanno contribuito al successo del Calendario Perpetuo Patek Philippe. Ma si distingue per il suo diametro leggermente superiore (37,2 mm invece di 36), che accentua il suo profilo extrapiatto.
La lunetta concava ha ceduto il posto a una lunetta convessa aumentando la dolcezza delle sue forme e le anse sono state affinate per dare maggiore eleganza all’insieme orologio e cinturino.

La Referenza 5140 viene proposta con un cinturino in alligatore nero lucido cucito a mano, dotato del nuovo fermaglio a “déployante” Patek Philippe in oro bianco. Come tutte le grandi complicazioni della manifattura, possiede due fondi cassa intercambiabili. L’orologio viene fornito col fondo cassa in cristallo di zaffiro che permette di ammirare la complessità del movimento e l’eleganza delle rifiniture: ponti angolati, platina perlata, ponti e rotore decorati col
motivo “Côtes de Genève”. Quanto al fondo cassa pieno in oro bianco, che dovrà essere montato da un centro autorizzato Patek Philippe, esso potrà essere ornato a volontà con l’incisione di una dedica o di una firma. La Referenza 5140 è destinata a sostituire la Referenza 3940 nell’attuale collezione Patek Philippe.

Categorie: Orologi Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 19.03.2007
Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2007