Al fuorisalone di Milano Lorenz presenta la prima delle serie limitate Neos: Frengo limited edition by Alessandra Paglialonga, che conta 98 pezzi nei due modelli realizzati: Dancer e Missy.  La nuova collezione ‘Neos – Frengo limited edition byAlessandra Paglialonga’ verrà presentata, durante la settimana milanese dedicata al design, nella Boutique Lorenz di Via Montenapoleone 12 con un allestimento speciale curato dal gruppo italiano di designer Joevelluto.   In questa serie limitata il quadrante dell’orologio è stato arricchito con due personaggi che sono stati ideati appositamente per Neos: sul modello "Missy" il personaggio è posizionato sul lato destro del quadrante mentre per la versione "Dancer" il character è posizionato sul lato sinistro. “Missy” raffigura una giovane ed affascinante ragazza mentre “Dancer” ricorda un ballerino degli anni settanta grazie al vistoso colletto. 

Perché Lorenz e Frengo insieme?
 Lorenz, azienda italiana di orologeria da sempre attenta al mondo del design e dell’arte, decide di ampliare la collezione Neos che dallo scorso anno riscuote un grande successo. Così, come il design dell’orologio era stato vinto dal gruppo interdisciplinare spagnolo CuldeSac, anche per questo primo progetto è stata coinvolta una giovane artista. Ad Alessandra Paglialonga, ideatrice dei characters Frengo, è stato chiesto di rendere unico il quadrante, come unico è l’orologio. Ne sono nati due personaggi nuovi, Missy e Dancer, disegnati appositamente per Lorenz.

Alessandra Paglialonga e Frengo
Come sono nati i Frengo? Nel 2005: tutto iniziò dal logo. Il primo pupazzo infatti nasce proprio dalla faccina stilizzata che fa parte del logo. Da lì in poi l’artista inizia a lavorare sull’ideazione e realizzazione dei diversi personaggi, tutti nati in modo molto spontaneo, guardandosi intorno e facendosi ispirare dalle piccole e semplici particolarità che in modo diverso contraddistinguono le persone. Per questo motivo forse è facile riconoscersi nei diversi personaggi.

Missy e Dancer, come gli altri soggetti del mondo Frengo, hanno la propria identità e personalità espressa con la stilizzazione della forma tipica dei characters di Alessandra Paglialonga

Altro aspetto da sempre presente nei lavori di Alessandra Paglialonga è l’ambiguità, nel senso della doppia anima. Infatti anche i pupazzi non sono semplicemente colorati e allegri, come possono sembrare ad un primo sguardo. Hanno un’anima underground, più realistica, meno fiabesca ed infantile.
 I pupazzi Frengo sono realizzati in pile, panno e pailettes ed ognuno degli oggetti è numerato e prodotto in piccole serie limitate. La collezione oggi si amplia con piccoli pupazzi portafortuna, magliette, borse e spille.

La prima esposizione dei Frengo risale all’ottobre 2005 in occasione della personale dal titolo "Alessandra* Paglialonga**" presso la Galleria Camaver Kunsthaus di Lecco.   “Ho sempre amato e inseguito la sintesi della forma, con i Frengo ho cercato di rendere al meglio questa mia ricerca. Trovo che le forme semplici spesso racchiudano più significati e forme di espressione di quelle elaborate, lasciando al tempo stesso spazio alla fantasia e alla libera interpretazione di chi le osserva”, dice la Paglialonga, che aggiunge,“Considero il pupazzo un’espressione artistica. Per questo motivo mantengo l’unicità di tutti i pezzi, non solo con una produzione esclusivamente artigianale, ma soprattutto con una numerazione in piccole serie limitate. Questa forma d’arte ha il pregio di essere facilmente fruibile da un pubblico più vasto, proprio perché si svincola dal circuito dalle gallerie e ha prezzi più accessibili.”

Scheda Tecnica
La cassa
La cassa, in acciaio 316L, è realizzata in 2 pezzi ed il fondo che protegge il movimento è galbé e fissato con viti. Il fondo stesso ha inoltre il compito di tenere l’anello di resina sintetica nella corretta posizione.
Gli attacchi del bracciale sono un ulteriore elemento decorativo ma di complessa costruzione che ha richiesto la  saldatura alla parte superiore della cassa; dal punto vista laterale la cassa sembra effettivamente scavata.
Ecco quindi come viene creato il passaggio per l’anello in resina sintetica.
L’anello in poliuretano
L’anello concavo che ruota attorno alla cassa è stato realizzato in poliuretano e passa all’interno delle due placche a V orizzontale formando le anse a tunnel longitudinale per l’attacco del cinturino.
In base ai colori scelti per le versioni di questo prodotto è stato necessario realizzare un pezzo aggiuntivo, in materiale sintetico colorato, da applicare separatamente. Questo elemento decorativo è estremamente sottile poiché anche la larghezza della lunetta in acciaio è limitata.
Placca pulsanti e proteggi corona
La placca pulsanti e proteggi corona fissata in corrispondenza delle ore 3 è anch’essa a tunnel in modo da far passare l’anello.

Il cinturino
Il cinturino in caucciù è fissato alla cassa mediante barrette e viti che passano attraverso un inserto d’acciaio ricoperto anch’esso di caucciù. Questa integrazione consente inoltre di avere una leggera rotazione del cinturino in modo che si adatti perfettamente a qualsiasi polso.
La chiusura del cinturino
La chiusura è tripla con pulsanti di sicurezza e si integra perfettamente con il design di questo modello.
Personalizzazione del cinturino
Il cinturino in caucciù è caratterizzato dai piccoli tagli che riprendono gli elementi decorativi dell’icona del marchio Lorenz.

Movimenti
I due soggetti hanno il movimento solo tempo a quarzo e datario alle ore sei.
Altre caratteristiche
– Impermeabile 5 atm
– Vetro piatto zaffiro
– Corona a pressione personalizzata
– Fondello curvo serrato con 6 viti

Prezzo circa Euro 1.100
Numero verde servizi clienti Lorenz: 800 909 316

Categorie: Orologi Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 12.04.2007
Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2007