Una collezione e il suo multiplo. Forniture Civili diventa per la primavera-estate 2007 anche donna e mantiene lo stesso comune denominatore: l’eleganza senza tempo di un capo “vissuto”.

L’accento è posto sul pantalone, sia per lui sia per lei che, pur attingendo dall’allure anni ’50, rivede le linee e le “asciuga”, con un accento assolutamente contemporaneo.

Giubbotti e giacche stanno a camicie e t-shirt e si staglia netto il filone maglieria, che se per l’uomo è il pullover sdrucito ad arte, per la donna riprende il concetto molto francese della maille dentelle, cioè l’intimo che ora esce allo scoperto e gioca un ruolo da protagonista.

I tessuti sono tutti rigorosamente naturali e provengono anch’essi dagli archivi storici dei grandi tessitori del passato. Si rivedono trame e lavorazioni dimenticate, si trattano le materie per renderle morbidissime, si studiano i particolari con grande attenzione per raggiungere il “perfetto”.

Anche tagli e dettagli si rifanno a un gusto tipicamente sartoriale ma l’impronta è di oggi. I colori sono perfettamente in linea: dalla gamma completa dei naturali – beige, corda, avorio, écru – passando agli inossidabili bianco e blu.

Il lessico è, come per la collezione precedente, l’omaggio a uno stile che prescindedal vestire per diventare way of life.

Categorie: Abbigliamento Donna.

Articolo pubblicato da in data: 02.05.2007
Ultimo aggiornamento: 2 maggio 2007