Una silhouette anni ’80, un fascino principesco e un piglio cavalleresco….
Queste le dosi di Michela Casadei per la proposta della donna L’Autre Chose Autunno/Inverno 07/08.
Torna prepotente in scena la lana, così sfruttata negli anni ’80 e ancora reinterpretata per la donna di oggi…perchè l’obiettivo di Michela rimane pur sempre quello di vestire le esigenze stilistiche della nostra contemporaneità.
La lana anche per il capospalla…così  troviamo la mitica cappa, che nelle varie onde della moda ha segnato tutto l’800 e il ‘900, realizzata nel panno casentino, un tipo di lana robusta e riccioluta. Di varie lunghezze, proposta sia più corta che lunga, la nostra mantella, aperta sul davanti, è perfetta sia per il giorno che per la sera. Il dettaglio del collo profilato in lapin maculato la rende, un po’ come dire, l’espressione della vanità di una donna…
Anche le giacchine prendono in prestito dalla maglieria il comfort del jersey , con le sue caratteristiche di versatilità e morbidezza, da indossare come fossero una seconda pelle.
Riferimento sempre agli ’80 per il pantalone costruito con vita alta, attillato, tendente al fuseaux.
Questi ’80 che tornano, anni così criticati ma così fascinosi….anni che segnano l’inizio della donna manager che inizia a vestire i panni dell’Uomo.
La rigidità e le linee composte del tessuto tecnico, come fosse una divisa, le ritroviamo nel pantalone da cavallerizzo costruito molto largo sui fianchi, per poi restringersi sul ginocchio come un vero e proprio modello da equitazione.
E’ questo lo stile che in un mix di elementi che ci fanno pensare alla donna contemporanea, che veste solo tempi moderni, ci riporta alla tradizione e alla storia del costume.
La femminilità, come sempre filo conduttore della collezione L’Autre Chose, la troviamo negli abiti realizzati in seta e nelle mini…regola comune: tutto cortissimo!
I colori riflettono armonie eleganti e delicate: dal grigio scuro del piombo alle tonalità calde del colore cammello insieme alla raffinatezza del blu, in uno scenario polveroso..
Le gonne corte impongono stivali alti overknees e stivaletti a tubo alla caviglia.
Il decolleté con tacchi vertiginosi è immancabile nel guardaroba della donna di oggi insieme alla sempre glam ballerina. Le punte sono corte sulla scia degli ’80.
Femminilità estrema e diktat di eleganza che si ritrova nei dettagli in pelliccia anche per l’accessorio.

Categorie: Abbigliamento Donna.

Articolo pubblicato da in data: 30.03.2007
Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2007