Compatta e pregiata nei pellami come nelle lavorazioni di stampo artigianale, questa collezione ha il gusto di una calcolata semplicità e la precisione elegante dei dettagli. Il piacere delle forme e il gioco della luce. L’accuratezza delle rifiniture e la sofisticata gamma dei colori. In dieci parole chiave, ecco gli  indispensabili accessori della prossima stagione.

VENUS BAG – La borsa di stagione, allungata e rettangolare, quasi un’evoluzione della classica borsa del dottore, rifinita con infilature laterali a mano, zip a doppio cursore con chiusura a lucchetto, manici decorati con punti a mano tipo selleria , fodera di cinghialino. In pitone laccato blu navy, ma anche di vitello stampa cocco, di crosta morbida rifinita sempre in cocco stampato per sottolineare l’indole sportiva, di bufalo nei tradizionali , nero e platino.
 Scarpe di stagione. Le ballerine, giovani e impertinenti, di vitello stampa cocco decorato con ricamo a filo effetto pizzo in tinta e completato da un fiocchetto di seta in nuance.

VERNICE. Lucente, metallizzata, dà un tocco nuovo di luce alla borsa voluminosa e morbida, caratterizzata dalla chiusura rigida e leggermente bombata , sempre ricoperta in vernice e rifinita con punti a mano e chiusura a cavallotto. Nero e grigio perlato i colori predominanti, ma anche marrone, rosa e  nudo. Anche le ballerine sono di vernice perlata, con bottoncino logato in strass. Cintura-bustino laccata dalle dimesioni importanti da portare sia sopra i cappotti che sui vestiti.

PITONE. Il pellame prezioso che gareggia con il coccodrillo in rarità, per il sottospalla, sempre foderato di cinghialino. Ma anche, per la sera, il pitone laccato viene accostato al raso di seta, con il manico gioiello. Scarpe di pitone laccato dalla linea affusolata.

GALUCHAT. Raro e preziosissimo, il pellame più esotico che trionfò negli anni Trenta, ritorna nella menudière squadrata e con gli angoli smussati dalle proporzioni perfette, in sofisticate sfumature grigio perlato, bronzo, antracite e rosa. Sorprendenti décolleté dal tacco a effetto torchon metallizzato nei toni in tinta al pellame.

PLISSE’. La caratteristica lavorazione Armani applicata alla classica borsa Hobo: in versione oversize, di velluto nero o champagne con manico in vernice nera a contrasto arricchita dalla classica cucitura “a ombrello”. Disponibile anche in  scamosciato stampa cocco, e morbido pitone opaco. Plissé anche la piccola borsa da sera a scatoletta proposta sia in raso di seta che pitone metallizzato con il manico di metallo e cristallo di rocca o strass.

BUFALO. Pastoso e morbido è il pellame sportivo per eccellenza, utilizzato per la grande borsa lavorata a fasce, con il piccolissimo logo scritto per intero e il manico dallo speciale gancio di metallo.

POCHETTE. Naturalmente per la sera, come il piccolo cilindro di seta illuminato ai lati da strass nei toni sfumati che riproducono un disegno optical, ma anche per il giorno, molto allungata e cilindrica, con la chiusura a fascia ed i dettagli in sugherite, nelle varianti vernice e pitone laccato. Pura essenza dello stile Armani.

RICAMI. Montati su trafori, movimentano i puntali delle ballerine, con strass in tono per dar luce al passo. Arricchiscono la collezione varianti a tacco otto di tutte le ballerine, e quelle a tacco 12, con plateau in punta , tacco dritto e profilo lucente. Il segno di una tendenza che predilige il gioco della luce.

STRASS. Danno splendore alle borsette e particolare raffinatezza alle scarpe, come in quelle da smoking in raso di seta, con strass Swarovsky. Particolare la loro declinazione “effetto Galuchat” nero e argento con tacco rivestito in metallo platino o canna di fucile.

METALLO. Galvanizzato e splendente, dà verve al tacco e ai puntalini delle ballerine a linea quadra, con tomaia di vernice perlata e camoscio profilato in pelle. Fortemente Armani, quelle dallo scollo sagomato, che lasciano intravedere la sensuale attaccatura delle dita.

Categorie: Borse Donna Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 24.08.2007
Ultimo aggiornamento: 24 agosto 2007