Ernestomeda partecipa per il settimo anno consecutivo al Salone WorldWide di Mosca, in programma dal 12 al 15 ottobre 2011.

I Saloni WorldWide rappresentano, soprattutto in questo particolare momento, un punto di riferimento fondamentale per Ernestomeda, che vede nel mercato russo importanti possibilità di promozione, crescita e ulteriore consolidamento del marchio.
In occasione della settima edizione de I Saloni, Ernestomeda presenta Carré, la cucina designata da Marc Sadler, e Barrique, disegnata da Rodolfo Dordoni, nei layout compositivi realizzati appositamente per la manifestazione.

Con i due progetti di punta, l’azienda italiana, porta la sua creatività e il suo Know How all’estero.

Carré nasce dalla collaborazione con Marc Sadler, che ha visto in Ernestomeda l’interlocutore ideale per lo sviluppo di una nuova concezione della cucina, che fa della versatilità e dell’avanguardia del design il suo punto di forza.

La maniglia è uno dei tratti distintivi della poliedrica cucina disegnata da Marc Sadler. Carrè presenta infatti un dettaglio destinato a fare tendenza: una “maniglia non maniglia” che, al posto della tradizionale impugnatura, si trasforma in un incavo nell’anta, per una funzionalità e una raffinatezza estetica davvero sorprendenti. La grande novità presentata da Carré sta non solo nella bellezza di questo dettaglio, ma anche nella grande varietà di soluzioni possibili per le sue  forme e dimensioni.

A questo elegante elemento di avanguardia stilistica e alla possibilità di scegliere per ante, top e maniglie molteplici accostamenti materici (46 colori laccati opachi e 46 laccati lucidi per le ante e le maniglie, in legno nelle versioni palissandro e ulivo, oppure in acciaio) si aggiunge, tra le caratteristiche peculiari di Carré, il colore: le numerose soluzioni cromatiche per ogni singola parte della composizione permettono al consumatore di avere una cucina declinabile ad hoc in base alle proprie esigenze e preferenze.

Torna in questa edizione de I Saloni WorldWide il programma Barrique, la cucina nata dal disegno di Rodolfo Dordoni e ispirata alla più antica tradizione italiana, quella del bel vivere e quindi della buona tavola e degli ottimi vini.

Anche questa nuova composizione di Barrique vive nel calore delle essenze, nella delicatezza dei vetri, nella preziosità delle pietre naturali, che accostati ai materiali più tecnici, convivono in un equilibrio armonico ed elegante.

Categorie: Design Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: