La crisi ha bussato alla porta di tutti gli italiani e con l’aumento dell’Iva dell’1% diventa sempre più difficile concedersi piacevoli acquisti senza rischiare di vedere il proprio conto andare in rosso. Ma come reagiscono gli italiani?

Per saperne di più il portale Sfilate ha sondato l’opinione di sociologi e addetti ai lavori costruendo uno speciale che rimarrà online per TUTTO QUESTO WEEKEND. Ecco di seguito gli interventi ospitati:  

Il sociologo Vanni Codeluppi, che insegna Sociologia dei consumi e Comunicazione pubblicitaria all’Università di Modena e Reggio Emilia. parla della valorizzazione del Made in Italy e ipotizza che nel prossimo futuro le marche perseguano la strada della cosiddetta “democratizzazione del lusso”.

Ariela Mortara, docente di sociologia dei consumi presso la Iulm di Milano, spiega le ragioni per le quali la moda etica (equo e solidale, eco-compatibile, il riciclo, l’usato, lo scambio, il dono e lo swap party) si sta sviluppando negli ultimi anni anche nel nostro Paese.

Un’indagine svolta da Nielsen, la Survey Global Online Shopping and Saving Strategies 2011  evidenzia come nel mondo i consumatori adottino per i beni di largo consumo strategie di acquisto e di risparmio diverse.

Showroomprive.it, una delle realtà europee più importanti nel mercato delle vendite private online (da luglio anche in Italia) si candida a diventare l’ideale “smart shopper” offrendo ai consumatori capi alla moda e di marca con notevoli risparmi di tempo e denaro.

Categorie: Agenda, Curiosità, Speciali e Interviste Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: