Per Laura Biagiotti Laura Biagiotti un anticipo d’estate, con stampe, applicazioni e ricami Summertime. L’abito-liberty con il bustino di cashmere e il corpo in seta è il simbolo della nuova stagione inverno/estate, che Laura definisce con humour “Collezione i/e”,secondo i nuovi dettami del clima. 

Laura interviene divertita nell’esaltazione del gioco eterno della moda, che permette di mescolare enigma e verità, sogno e quotidianità, invenzioni e citazioni di una lunga, affascinante carriera.

Trionfano le Bambole Biagiotti nella nuova moda iperfemminile che premia le donne con le gonne. La Bambola, un pezzo di abbigliamento che non esisteva prima di Laura, è l’abito spazialista che espande la silhouette nello spazio, assecondandola nel movimento. La Bambola e’ una suggestione rubata al gioco della moda, che per ogni donna inizia dall’infanzia. La new-Bambola è in maglia e tessuto: il bustier è in cashmere tricotato e illuminato da bagliori iridescenti, le balze sono in chiffon, taffetas e organza. La bambola da sera è in cristalli e opali, secondo il gusto art nouveau.

Summertime: rosa ibisco per profili di cashmere sugli abiti di seta e sui twin set stampati con fiori stilizzati, con riflessi di luce intarsiati, come in una vetrata liberty.
Black is back: nuovi volumi per il nero. Gonna-ballerina, ampissima, in velluto trapuntato con logo geometrico, indossata con camicia di voile e bolero in mohair lurex, lavorato ad uncinetto con fiori applicati e nappe. Proporzioni ridotte per la mini di astrakan, con cristalli intarsiati, da portare con gli stivali di vernice piatti. Il trench per il nuovo I/E è leggerissimo ed ha il collo plissè.
Grigio 3D: iperrealismo di applicazioni sullo stampato e sul tricot che diventano tridimensionali. Il bolero di mohair è un bouquet di fiori, lo spolverino ha una goffratura di trecce in grosso rilievo, il poncho ha lunghe frange di cashmere. Il plissè-geometrico della gonnellona di seta riproduce grafismi art nouveau.
Metalli decò, dal rame all’oro: fusioni di colore, nei toni del marrone, per l’abito-liberty che ha la firma di Laura ricamata in filo di rame. Il cappotto di tweed si “spezza” e diventa tailleur: giacca avvitata e maxi gonna al polpaccio. Profili d’oro e logo liberty sono ricamati sull’abito di pelle.
Laura’s Luxury: la purezza del bianco Laura diventa brillante. Gonnellone di pizzo, pelliccia e tweed si alternano a mini incrostate di pelle e perle, da indossare con pull di cashmere luminescenti. Il lusso Biagiotti è l’abito di seta, con preziosi arabeschi di luce, indossato con il gilet di uncinetto fatto a mano con fiori tridimensionali.

Dettagli: gusto neo-liberty per gli accessori, che coniugano bellezza e utilità. Le cinture-bustier sono a doppia fibbia. Gli occhiali da sole hanno lenti sfumate e mascherina di metallo, con linee geometriche decò in smalto. La nuova stagione mette insieme sandali e stivali, con zeppa altissima e logo spalmato di metallo. La catena, in rame, bronzo e peltro, è il dettaglio vincente: nelle borse a mano di vernice e vitello spazzolato, e nelle cinture di metallo e uncinetto, da portare anche al collo.

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 02.12.2007
Ultimo aggiornamento: 2 dicembre 2007