Il maestro italiano che ha lanciato concettualmente la “contaminazione temporary dei negozi classici” è stato Elio Fiorucci con la prima area di vendita “multi-temporary”, mentre Levi’s, nel 2005 è stata il primo marchio a utilizzare concretamente questa nuova formula.

Adesso Milano, capitale della moda e dello shopping internazionale, ha deciso di fare il punto su questo importante fenomeno ospitando la prima rassegna europea dedicata ai negozi temporanei, in programma dal 10 al 12 novembre al Teatro Franco Parenti.

Promossa da Assotemporary, la rassegna vedrà la partecipazione di oltre trenta aziende, tra location e società di servizi, che in 5.400 metri quadrati racconteranno le loro esperienze e le aspettative per il futuro. Una tappa obbligatoria per gli addetti ai lavori e per i semplici appassionati del settore che avranno la possibilità di assistere a convegni, meeting, workshop e, naturalmente, visitare la grande area espositiva.

Durante la tre giorni visitatori ed espositori potranno anche degustare, prima e dopo gli spettacoli in programma al teatro, le specialità del Temporary Restaurant, presidiato dallo chef del ristorante “Unico” di Milano Fabio Baldassarre.

Per il pubblico l’ingresso all’area espositiva e a tutti gli eventi della manifestazione è libero e gratuito. Per informazioni e orari relativi ai convegni e al ricco programma di appuntamenti consultare il sito internet temporaryworld.it.

Categorie: Agenda, Curiosità Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: