In occasione della vendita all’asta del patrimonio di Elizabeth Taylor organizzata da Christie’s (13 al 16 dicembrea New York) , Van Cleef & Arpels ritraccia la storia della magnifica collezione di gioielli della Maison di proprietà della diva.

Elizabeth Taylor è stata la star hollywoodiana in possesso della più bella e incredibile collezione di gioielleria mai detenuta da un’attrice.
Le numerose creazioni di Van Cleef & Arpels, acquisite nel corso di una vita, vi occupano una parte centrale.

Più di quaranta pezzi eccezionali saranno proposti a collezionisti e appassionati.

Alcuni sono stati regalati all’attrice da Michael Jackson o da Ron Perelman, altri invece acquistati da lei stessa.

Tuttavia, la maggior parte è costituita dai doni di Richard Burton, che hanno ritmato la loro burrascosa storia d’amore.

Anello in oro giallo, diamanti e rubino, 1968 “Un giorno ti troverò il più bel rubino al mondo” fu la romantica promessa che Richard Burton fece a Elizabeth Taylor.
Dopo aver cercato la gemma per quattro anni, Richard Burton scoprì il rubino Puertas – di provenienza reale – da Van Cleef & Arpels.

In una lettera in francese, scritta in segreto dal Palace Hotel, non lontano dal suo chalet Ariel a Gstaad, l’attore americano chiese a Pierre Arpels di montare il favoloso rubino da 8,25 carati su un anello in oro giallo e diamanti.
Sarebbe stato il regalo per il Natale del 1968 a Elizabeth Taylor.

Nel suo libro Elizabeth Taylor: My Love Affair with Jewelry, la star ricorda il momento in cui aprì lo scrigno: “Le mie urla di gioia hanno riecheggiato per tutta la montagna. Non riuscivo a fermarmi! Sapevo di avere davanti a me il rubino più incredibile al mondo”.

Spilla in diamanti e platino trasformabile in pendente, 1967 Nel 1967, Richard Burton regalò questa spilla a Elizabeth Taylor.

Il prezioso gioiello può diventare un anello o un pendente. Diamanti a taglio brillante, marquise e baguette valorizzano il delicato motivo floreale in platino.

Sul suo sublime collier incastonato di diamanti taglio goccia, l’attrice sostituiva spesso il diamante Taylor-Burton con la spilla-pendente Van Cleef & Arpels: in questo modo riusciva ad aggirare il rigido protocollo di sicurezza imposto dall’assicurazione per proteggere il favoloso diamante da 69,42 carati.

Quest’ultimo, valutato 1.500.000 dollari era, al momento dell’acquisizione nel 1969, una delle pietre più costose al mondo.

Nel 1969 Richard Burton si guadagnò le prime pagine dei giornali per aver acquistato il famoso diamante Taylor-Burton. Ma la straordinaria gemma non fu il solo gioiello che regalò a Elizabeth Taylor quell’anno.

Scelse infatti da Van Cleef & Arpels un paio di orecchini in corallo e diamanti taglio goccia.
Nel 1983, anni dopo il loro divorzio, in occasione della conferenza stampa di Private Lives,  l’opera teatrale di Noël Coward che segnò l’ ultima collaborazione professionale della coppia, l’attrice si presentò al fianco dell’ex marito indossando questi famosi orecchini.

Le battute di spirito di Elizabeth Taylor hanno fatto la gioia della stampa. Nel 1995, dichiarò alla rivista InStyle “Adoro il color malva, tuttavia ho la tendenza ad acquistare solo le pietre più preziose”.

Questa simpatica confessione non è del tutto esatta… La star infatti adorava l’unione di corallo e ametista. Nel 1971, Richard Burton le offrì in dono sette gioielli caratterizzati da questo insolito abbinamento…

In ciascuna delle sue apparizioni pubbliche, i gioielli di Elisabeth Taylor attiravano tanta attenzione quanto l’attrice stessa.

Tra tutti i regali che Richard Burton le fece, quello a cui Elisabeth Taylor dedicò più attenzione fu l’elegante collier Sèvres, che ricevette nel 1971.
Composto da maglie in oro di forma circolare e rettangolare, termina con un grande motivo rotondo.

I diamanti, incastonati su oro, accentuano l’effetto texture della superfice. Lungo 75 cm, questo gioiello si trasforma in più bracciali distinti.
Negli anni Settanta sono molte le fotografie che ritraggono l’attrice con indosso questo amato gioiello.

Il 5 luglio 1973, Elizabeth Taylor scese da un aereo a Los Angeles accompagnata dalla figlia adottiva Maria Burton: i giornalisti, presenti sulla pista di atterraggio, la assalirono di domande in merito alle voci di una separazione da Richard Burton.
Negli anni seguenti, la si vide spesso con questo gioiello, come per esempio nel 2001 quando, alla Casa Bianca, ricevette dalle mani di Bill Clinton la Presidential Citizens Medal per aver raccolto in totale 200 milioni di dollari in favore della ricerca contro l’AIDS.

Categorie: Costume e società, Curiosità.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: