Galleria degli Uffizi, otto nuove sale Blu.
Sono diventate blu cobalto le «Sale degli stranieri» all’interno degli Uffizi a Firenze. Una novità che non è passata inosservata. La ragione che ha portato alla scelta dl blu è semplice: “Si è voluto privilegiare un colore vibrante, acceso. E in questo caso il blu ci è sembrato più confacente, per cultura e gusto, ai dipinti pensati per queste sale”, ha spiegato il direttore della Galleria, Antonio Natali.

Queste  nuove sale degli Uffizi, inaugurate domenica scorsa, sono la prima tappa del progetto dei Grandi Uffizi. Le sale accolgono tanti capolavori, opere di artisti fiamminghi, olandesi, spagnoli e francesi conservate sino ad oggi nella Riserva, quella parte del museo non aperta alle visite quotidiane che ospita in scurezza 2.500 dipinti.

Ma  c’ è un’ opera nell’ opera che contraddistingue l’ impianto architettonico della nuova ala: la scala di ponente, firmata da Adolfo Natalini. È stata costruita su una corte interna e ha la forma di una torre di pietra. Le rampe sono rivestite di ottone brunito e una vetrata e le finestre le danno un tocco magico, come se la scala stessa fosse una pre-sala per raggiungere la meta estetica dei dipinti.

Categorie: Arte Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: