Emanuele Filiberto di Savoia nelle vesti di un pizzaiolo o di un venditore di giornali al semaforo.  Il rampollo di Casa Savoia, dopo avere fatto il valletto ed il cantante a San Remo, ha deciso di mettersi alla prova in diversi mestieri suggeriti dal pubblico nel programma in 10 puntate, “Il principiante. Il lavoro nobilita”, in onda da fine gennaio in prima tv su Cielo (DTT, canale 26 e Sky canale 126).

Forse l’ex ragazzo vuole dimostrare che è in grado di cimentarsi in lavori e situazioni che, per via dell’etichetta, non sono consone alla sua condizione di nobile. Emanuele Filiberto verrà seguito dalle telecamere e, in ogni puntata, lo vedremo, senza filtri, in un alternarsi di momenti di vita “reale”, coccolato da maggiordomi e assistenti nelle sue lussuosissime case, ed altri in cui affronterà delle esperienze di vita “vera” totalmente inedite per lui.

Intanto è stato svelato il mistero del ricovero in una clinica di Ginevra, in Svizzera. Nessuno, per un po’, aveva saputo spiegare il motivo. Si erano rincorse le ipotesi più disparate e tra queste, la più accreditata, parlava di un malore improvviso. A chiarire l’arcano ci ha  pensato la madre del ‘principe’, Marina, che all’Ansa ha spiegato che si trattava di una operazione programmata e che non c’era pericolo di vita. Poi ad arricchire di particolari l’evento è arrivata la zia, Maria Pia di Savoia. “Si è trattato di un intervento programmato per rimuovere una cisti nel naso, ho sentito mia cognata Marina giusto domenica scorsa e lei mi ha raccontato di questo piccolo intervento che Emanuele Filiberto avrebbe poi subito. Non si tratta di niente di grave”.

Categorie: In Televisione Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: