La cicogna lascerà un bebè sotto il Christmas tree di casa Windsor quest’anno?
Gli inglesi ci credono e, tra conferme e smentite, tra foto dubbie e bambole propiziatorie, l’ufficializzazione della nascita del primogenito del principe William e di sua moglie Kate Middleton potrebbe essere imminente.

Ne sembrano convinti anche i bookmaker dell’autorevole sigla britannica Stanleybet, che però non escludono la possibilità che i cugini Zara Phillips e Mike Tindall, anche loro novelli sposi, possano battere sul tempo i duchi di Cambridge nel fatidico annuncio.

E non finisce qui. Nello specialissimo royal toto-bebè tutto british, lanciato dagli allibratori d’oltremanica, si inserisce prepotentemente anche la coppia monegasca formata da Alberto II di Monaco e Charlene Wittstock. Sembra fuori discussione, infatti, che anche la principessa triste debba prima o poi regalare un erede legittimo al suo amato (o odiato?) consorte.

La scommessa non è proprio così semplice. Se, infatti, William e Kate partono favoriti a 1.65 (la duchessa di Cambridge sarebbe in realtà già incinta o comunque avrebbe ancora poco tempo a disposizione per concepire il suo primo bambino senza sforare il termine dei 9 mesi, a partire dalla data del matrimonio, imposto dalle tradizioni della casa reale inglese), non si può tuttavia non considerare l’eventualità che possa essere annunciata prima la gravidanza di Zara Anne Elizabeth Phillips, nipote della regina Elisabetta II, convolata a nozze il 30 luglio scorso con il giocatore di rugby della nazionale inglese Mike Tindall. Questa opzione si gioca a 3.50. In molti, però, restano dell’idea che Zara, provetta cavallerizza come il padre Mark e la madre Anna, non sia ancora pronta per diventare mamma e quindi a rinunciare, anche solo per un breve periodo, alla sua più grande passione, che le ha permesso di vincere il campionato mondiale di sport equestri ad Aquisgrana e di essere votata dalla BBC come personaggio sportivo dell’anno nel 2006. A ciò va aggiunto che neanche tanto tempo fa aveva promesso che avrebbe partecipato ai Giochi Olimpici del 2012 a Londra.

Ecco quindi fare capolino, sempre a quota 3.50, la terza ipotesi, non meno attendibile delle prime due. Prima che a Buckingham Palace, la cicogna potrebbe far tappa ufficialmente a Montecarlo. La lieta novella dell’arrivo di un erede al trono del Principato di Monaco è altrettanto attesa, quantunque gli alti e bassi della storia d’amore tra Alberto e Charlene siano ormai di dominio pubblico. D’altronde, se fosse vero il tanto chiacchierato contratto pre-matrimoniale sottoscritto dagli sposi, alla bella ex nuotatrice sudafricana non resterebbe altro che affrettarsi a dare alla luce un bambino di sangue blu, così da essere poi autorizzata a liberarsi del giogo nuziale.

I giochi, insomma, sono tutt’altro che chiusi. Ulteriore prova ne è il fatto che gli analisti di Stanleybet tengono relativamente basso in lavagna un riferimento specifico della regina Elisabetta alla gravidanza di Kate (3.00) nel suo prossimo tradizionale discorso natalizio.

È praticamente scontato, invece, un accenno al matrimonio reale (1.75) celebrato il 29 aprile scorso, ma ancor più ai giochi olimpici (1.10) che saranno disputati a Londra nel 2012 e all’impegno dei militari inglesi in Afghanistan (1.15). Molto probabile è anche che la regina parli in generale di pace (1.25), ma anche di eurozona (1.50) e disordini sociali (1.80), in considerazione della difficile contingenza economica. Più difficile che nel suo discorso trovi spazio anche la guerra in Libia (2.50), quotata, però, molto più della parola “sciopero” (10.00). È altamente improbabile, infine, che Elisabetta II nomini il nipote acquisito Mike Tindall (25.00) e il social network Twitter, opzione, questa, che, nel caso si verificasse, pagherebbe 35 volte la posta in gioco, tanto quanto una citazione del talent show X Factor.

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: