Il 2012 è iniziato ed il suo arrivo sta generando innumerevoli discussioni in merito a diverse profezie, più o meno nefaste, che dovrebbero verificarsi durante il suo corso.

L’anno che si è aperto non può non essere, quindi, definito misterioso e suggestivo. Tra le principali profezie che lo riguardano non si può non citare quella del popolo Maya, la quale individua, nel giorno del 21 Dicembre, la fine di uno dei cicli del proprio calendario.

Questa data dovrebbe segnare l’inizio di una nuova era per il mondo, la quale si manifesterà dopo importanti cambiamenti di natura climatica e geofisica. Molti, a seguito di tale profezia, hanno supposto che tale data potrà coincidere con la fine del mondo, dove l’umanità potrebbe scomparire completamente o, comunque, subire una notevole decimazione. Molte sono state le confutazioni scientifiche poste a confronto di tale profezia e, pare, che la paura derivante da essa sia gradualmente scemata, anche se non del tutto sopita. Vi sono, tuttavia, diverse altre profezie che individuano nell’anno 2012 l’inizio di una nuova epoca.

Alcune di queste, di natura più religiosa, prevedono la fine del mondo come momento per l’arrivo del Giudizio Universale, durante il quale gli uomini verranno giudicati sulla base del proprio comportamento durante la vita terrena. Altre profezie indicano l’anno in questione come momento in cui alcune popolazioni aliene giungeranno sul nostro pianeta per colonizzarlo ed invaderlo, sottomettendo il genere umano, mentre altre ancora affermano che il 2012 sarà un anno caratterizzato da eventi e cataclismi naturali di notevole entità che stravolgeranno l’intero pianeta Terra creando, su di esso, un nuovo scenario simile a quello caratteristico dell’era preistorica.

Per concludere l’anno 2012 è sarà davvero un periodo misterioso e suggestivo; se le profezie si verificheranno o meno non possiamo, ad oggi, dirlo con sicurezza; possiamo solo aspettare e vedere cosa accadrà..e confidare nella scienza che esclude quasi tutto questo!

Categorie: Costume e società.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: