Dopo gli eccessi a tavola di Natale e Capodanno è inevitabile proporsi una o due settimane per rimettersi in forma, ma soprattutto per depurare l’organismo che è stato sottoposto a un vero e proprio tour de force culinario. E’ consigliabile non optare per una dieta drastica, ma invece scegliere un’alimentazione che aiuti il nostro corpo a eliminare le tossine e i grassi accumulati.

Iniziamo con il bere molto, circa un litro e mezzo o due di acqua al giorno, e puntiamo su piccoli momenti di ristoro: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena per fare in modo di non giungere affamati ai pasti principali.

A colazione scegliete uno yogurt, un succo di frutta o una spremuta e per gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio sono ideali ananas, banane, arance, mele e pere che contribuiscono a disintossicare l’organismo, attenuano il senso di fame e inoltre mele e banane, con il loro contenuto di potassio, contrastano gli effetti dell’alcool ingerito nei vari brindisi.

A pranzo o a cena assumete un buon minestrone, una zuppa o un brodo di verdure; limitate il consumo di carboidrati (pasta, pane e riso) a un solo pasto giornaliero e mangiate tante, tante verdure crude o cotte. Anche le proteine devono essere consumate in un solo pasto giornaliero e naturalmente le porzioni devono essere contenute; preferite il pesce cucinato senza intingoli vari e le leguminose (fagioli, lenticchie, piselli) che apportano ferro. Il consumo di sale deve essere minimo per evitare la ritenzione dei liquidi e, se non siete troppo pigri, fate una passeggiata giornaliera di un’oretta o un giro in bicicletta.

Durante la giornata vi potrà aiutare l’assunzione di una tazza di the verde o di una tisana drenante o purificante (ovviamente senza zucchero) e, se proprio non resistete alla fame, mangiate pure verdure e frutta.

Categorie: Costume e società Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: