UOMO VALENTINO PRIMAVERA/ESTATE 2009…Non insegue la moda, ma segue il proprio stile. Dandy dall’anima modernista, l’Uomo Valentino incarna l’avanguardia del classico. Tessuti piatti e tinte fredde, un filo alcoliche, lo accompagnano nell’estate 2009.

Si riesumano gli abiti spezzati, volumi decisi lasciano libero l’azzardo dei coordinamenti. Giochi di trame e tinte vestono la nuova silhouette: spalle dritte, molto segnate, accompagnano sciancrature e pantaloni a vita alta.

UNIFORMAL CITY
Un giorno dimatrice tradizionale, in cui l’esprit creativo irrompe, e rinnova. Gessati inmacro interpretazione, lanemohair a trama larga come fossero stuoie, giacche dai check grafici in tinte sabbia abbinate a pantaloni color cipolla: l’importante è sperimentare, all’interno della gabbia sartoriale.

UNIFORMAL FINE ‘800
Siamo su una spiaggia del nord, eleganti come in altri tempi. Si vira verso l’informale, le giacche si destrutturano e le tinte si fanno acquose. Accenti di pavone e ciliegia ci riportano al presente, colpi di mastice, uva e mandarino a sofisticazioni d’avanguardia. Il bianco taglia tutto, come eleganza vuole, per meglio intepretare i fondi polverosi e i lampi di colore.

CERIMONIA
La voglia di eccentrico e di mescolare i tessuti, travolge anche il tight. Che si spezza in tre, e gioca con le trame.

COCKTAIL E SERA
Il blu è il nuovo nero, per serate di lusso anni ’60 in cui l’impronta è data dai tocchi di stampo etnico. Bracciali e collanine rendono eccentrico l’insieme formale, filamenti d’oro zecchino brillano nelle giacche blu, l’oro di camicie e papillon illumina, come farebbe una stella, capi color notte..Eco di ricordi da maharaja.

Categorie: Abbigliamento Uomo Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 23.06.2008
Ultimo aggiornamento: 23 giugno 2008