A Milano Moda Uomo regna lo stile e il bon ton, anche in chiave maschile. E sulla passerella di Emporio Armani, look dopo look, è un crescendo di armonia e stile, la parola d’ordine pare essere “Essential”.

Una collezione che si potrebbe definire ‘interiorizzata’. Espressione austera di sentimenti profondi e concettuale nel fare emergere l’essenza di uno stile depurato fin dalle radici.

Superata la brillantezza sintetica del nylon e il gusto facile dello sportswear, è solo l’aspetto compatto e opaco della lana a rimanere.

Sottolineato dal marrone ebano, dal grigio antracite e fumo, dal nero, la cui profondità a volte è esaltata dall’inaspettata fodera di panno bianco a contrasto.

Ritorna il Montgomery dalle proporzioni Emporio Armani (la lunghezza è di 125 centimetri). I caban in triplo panno sovrapposto hanno forme non scontate, mentre le giacche decostruite scivolano più lunghe.

Una cura straordinaria dei dettagli caratterizza le camicie rifinite al colletto e ai polsi da un tocco di flanella o di panno.

Morbidissimi montoni e pelle doppiata per capi ampi e dalla chiusura a doppiopetto nascosta.

Particolare la stampa digitale tono su tono che ripropone le venature del tronco d’albero, aggiungendo impercettibili vibrazioni di colore ai velluti scuri.

Una collezione di capi e colori essenziali che riflette un rigore di pensieri e di comportamenti. Una severità accentuata anche dalle linee rigorose delle borse, dei portadocumenti e dei grandi baschi rigidi, di forte impatto.

Categorie: Sfilate Moda Uomo Autunno/Inverno 12/13 Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: