LO SPORT SECONDO ALBERTO GUARDIANI. L’azienda celebra la XXIX Olimpiade ricordando le grandi imprese del passato.

Sono le grandi imprese della storica edizione Messico 1968 le protagoniste della sneaker che Alberto Guardiani dedica ai Giochi Olimpici di Pechino 2008.

Alberto Guardiani conferma ancora una volta la sua originalità e il suo stile creando una sneaker che non è solo una celebrazione di un evento sportivo fine a se stessa ma è anche un inno allo sport pulito, che sa regalare emozioni e che diverte ed appassiona.

Sulla suola della nuova Marshal prendono vita, infatti, due momenti che sono impressi in maniera indelebile nella memoria storica delle Olimpiadi e che, ancora oggi, sono il simbolo dei valori intrinsechi in tutte le discipline che scenderanno in campo a Beijing 2008: passione, coraggio, correttezza.

Dick Fosbury, medaglia d’oro nel salto in alto, stupì il pubblico e gli addetti ai lavori scavalcando l’asticella, in questo caso trasformata nella storica G, atterrando sulla schiena e non frontalmente come era sempre avvenuto. Da quel momento la sua tecnica divenne ufficiale in tutte le competizioni e prese il nome di Fosbury Flop.

E’ durante la cerimonia di premiazione dei 200 metri piani che Tommie Smith e John Carlos diedero vita a quella che probabilmente è ricordata come la più famosa protesta della storia dei Giochi Olimpici: salirono sul podio scalzi e ascoltarono il loro inno nazionale chinando il capo e sollevando un pugno con un guanto nero, a sostegno della lotta alla discriminazione razziale.

Scene emblematiche che diventano elemento distintivo di questa sneaker che trae la sua ispirazione proprio dalle scarpette utilizzate in quegli anni nell’atletica leggera.
Le linee affusolate e morbide dai volumi sportivi vengono sottolineate dalle cuciture a vista e l’anima vintage si materializza grazie al logo Alberto Guardiani interpretato in caratteri corsivi.
Un gioco inedito ha per protagonista la G, simbolo per eccellenza delle collezioni Alberto Guardiani Sport: si sposta sulla tomaia rivelandosi quasi sulla punta in camoscio oppure diventa elemento a contrasto sulla suola.

Categorie: Sport Tag: , .

Articolo pubblicato da in data: 22.07.2008
Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2008