Le forme eteree della Collezione Donna di Louis Vuitton per l’autunno-inverno 08/09 danno vita ad una nuova idea di femminilità. Marc Jacobs crea forme scultoree, ridefinisce i volumi con un risultato finale estremamente audace.

Un paesaggio onirico dai contorni nei toni pastello: il verde mandorla in una camicetta arricciata sposa il beige sabbia della gonna dritta; il lilla di una gonna svasata si fonde con il giallo discreto di una giacca di lana. Rosa cipria, carta da zucchero, grigio perla, cenere, giallo chiaro…i colori dei confetti e dei petali dei fiori. Solo un tocco di rosso, inatteso e impertinente, compare all’improvviso, un capriccio malizioso in un gioco di sfumature cipria.

Tonalità delicate accarezzano curve sensuali ereditate dagli anni Cinquanta, come nell’abito color crema, stretto in vita, con un nodo di stoffa ripreso all’altezza del ginocchio e una spilla sul petto. La pochette portata con disinvoltura sotto il braccio, i guanti lunghi ed un atteggiamento iper-seduttivo sono riferimenti appena accennati alle eroine dei film hollywoodiani degli anni cinquanta.

Abiti, gonne, giacche e cappotti hanno la vita sottile e i fianchi pronunciati. Le stoffe si arricciano sotto la cintura, le tasche sono in rilievo, le spalle delle giacche diventano esagerate. Pieghe e voilant sono sapientemente utilizzati per accompagnare la linea dei fianchi.

A volte complice, a volte avversario, il nero fa da contrappunto alle tinte pastello..il nero da studentessa con la gonna dritta al ginocchio e il pullover grigio scuro, il nero cittadino della giacca di lana corta, dal taglio retrò e look futurista, il nero della donna manager con una camicia severa dalle maniche lunghissime, il nero seducente e coinvolgente della notte per gli abiti da sera.

Marc Jacobs costruisce nuove linee e orchestra materiali dando struttura ai tessito più morbidi, alle lane più soffici.

Uno dei temi chiave della collezione è la pelliccia..elegante e discreta intorno al collo, sontuosa nella giacca di visone bianco o indossata come un gilè stretto in vita da cinture sottili o enormi maxi fibbie metalliche.

I pantaloni ampi e le sarouel di pelle di ispirazione anni Ottanta conferiscono alla donna Louis Vuitton un atteggiamento deciso, figlio dello spirito di un decennio di liberazione.

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 15.08.2008
Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2008