L’orologio RM 025 Tourbillon Chronograph Diver. E’ finalmente arrivato. Quello per cui tutti stavano aspettando. Dopo aver creato orologi per sfidare i rigori della terra, le forze G delle piste da corsa, il mare aperto, adesso Richard Mille indaga nelle profondità dell’oceano, con il suo RM 025. Questa nuova creazione è un orologio adatto al mondo delle immersioni e alle esigenze del mare profondo.

 

E’ diverso da ogni altra creazione di Richard Mille non solo per il design ma anche per la sua capacità di rapportarsi ad una delle più dure condizioni ambientali, sulla Terra, senza difficoltà. Visivamente l’orologio si distacca dalla tradizionale cassa di Richard Mille, eppure questo è un cambiamento nato espressamente da una necessità tecnica. La resistenza all’acqua di questo modello, 30 atmosfere (300 metri) seguendo le norme degli orologio da immersione ISO 6425, è possibile a queste profondità solo grazie alla forma rotonda della cassa. Tuttavia, guardandolo da vicino, quello che ad una prima occhiata sembra, in modo ingannevole, semplice, è in realtà molto complesso…

 

Il design unico della cassa tripartita usa la forza centrifuga che può essere individualmente e precisamente messa in tensione attorno alla circonferenza esteriore della cassa che garantisce una chiusura impermeabile di pressione distribuita uniformemente lungo il bordo della cassa, fondamentale per un lungo termine di chiusura.

 

Questo è corredato da un’integrazione supplementare di leve all’interno del sistema di forza rotatoria della cassa, così come la costruzione della corona a vite e un nuovo disegno di pulsanti a tenuta stagna.

 

Anche la lunetta, unidirezionale, è diversa da quella di ogni altro modello. E’ costituita da tre strati, collegati da 24 viti, e segue le norme ISO 6425 in modo da evitare calcoli sbagliati dei tempi. Inoltre l’intero sistema della lunetta è avvitato alla cassa dell’orologio rendendola più stabile. L’unico utilizzo delle viti permette una regolazione perfetta nel momento in cui la lunetta non è in posizione di tensione. Per una maggiore visibilità in condizioni poco luminose, gli indici e i numeri del primo quarto sono colorati di rosso.

 

Tutte queste attenzioni al dettaglio sono tuttavia solo la “ciliegina sulla torta”; all’interno appare il calibro RM 025, un cronografo tourbillon in nanofibra di carbonio su base del rinomato calibro RM 008, uno tra i più importanti ed innovativi design del XXI secolo.

 

L’RM 025 unisce 2 estremi: la complicazione del tourbillon e le note complessità del movimento del cronografo.

 

Per l’ingegneria di questo nuovo orologio ci sono voluti più di cinque anni di sviluppo da quando i disegnatori hanno incominciato su un pezzo di carta bianco, lasciandosi dietro tutte le nozioni preconcette. Questo ha portato a un numero di nuovi impulsi, come creare la ruota a colonne e le leve in titanio al fine di ridurre l’inerzia e favorire un risparmio energetico di circa 50%. Questo riduce fortemente l’attrito sul fuso ed elimina i salti e gli urti della lancetta del cronografo durante le fermate e le partenze, aggiungendosi alla precisione dell’orologio. La produzione e l’assemblaggio dell’RM 025 Tourbillon Diver

 

necessitano di parecchi mesi, con un selezionato numero di produttori di orologi che si dedicano esclusivamente alla complessità dell’assemblaggio e alla fase dei test. Per questo motivo è possibile produrre soltanto un numero molto ridotto di questi orologi nell’arco di un anno.

 

Disponibile nella versione in oro rosso 18 carati oppure in oro bianco e titanio, tutti i modelli sono rifiniti con anse avvitate in oro rosso 18 carati, con cinturino in gomma disegnato appositamente da Richard Mille.

Categorie: Orologi Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 24.12.2008
Ultimo aggiornamento: 24 dicembre 2008