La Collezione Jucca autunno-inverno 2009/10 si ispira all’ Inghilterra unendo l’informalit? maschile della campagna inglese alla femminilit? bon-ton dei party Londinesi.

Principe di Galles, Tweed spinati, quadretti e microfantasie proprie dei tessuti maschili tipicamente britannici, vengono utilizzati per confezionare capospalla e giacche dalle forme femminili tra il formale e l’informale. Le vestibilit? raffinate dei capotti conferiscono grande importanza ai tessuti che utilizzano lane naturali, in qualche caso filate con il lino.

Pure sete ricamate con pizzi e fantasie sottolineano la femminilit? di abiti e top che trovano ispirazione da capi vintage di  Petticoat Lane Market; contraddistinti da scolli ed aperture profonde trattenute da nastri  o con ricami e rouche rendono omaggio all’autentica cultura anglosassone.

Le maglie trovano nuove consistenze grazie a filati ottenuti attraverso lavorazioni artigianali e sapienti.

Il robe-manteau acquista nuova identit? nella maglia a punto stoffa; la cappa viene rivisitata sia con la classica costa inglese, sia con l’inconfondibile costa irlandese.

Jacquard, ricami e vari punti della classica tradizione del knitwear realizzati con forme e fit moderni e femminili connotano la maglieria in uno stile che ? ormai divenuto un sinonimo di JUCCA.

Le superfici della collezione sono mosse, come i colori. Dai riflessi quasi tridimensionali grazie a miscele inedite. Il verde con il piuma, il cammello con l’henn?, il blu di prussia con il torrone uniscono la tradizione all’innovazione.

Il sapiente mix che ogni collezione Jucca riesce ad ottenere conferisce freschezza, qualit? e gusto contemporaneo, ingredienti fondamentali per il suo meritato successo.

Categorie: Casualwear Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 10.04.2009
Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2009