E’ un percorso dell’anima quello che sceglie Maliparmi per la primavera-estate 2009. Ci parla di respiro e di cose leggere, trasparenti, che volano e ci conduce nel centro della memoria di ognuno di noi. Respiro come onda interiore che ripercorre la storia individuale delle persone.

La donna Maliparmi si ferma e respira, è capace di trovare spazio per pensieri nuovi, voglie nuove, oltre le consuetudini. Emulando la natura le linee sono poco costruite, poche le cuciture. Le forme arrotondate, i fiori micro e macro, mai romantici ma grafici. I must della collezione sono capi quasi onirici, l’abito che vola, il pantalone butterfly, la gonna tutta di un pezzo, la t-shirt impalpabile e poi la borsa materica, i sandali piatti e sottili i classici infra-bijoux.

L’abito che vola…è una ruota intera, forma che si muove con l’aria e nell’aria quando cammini, quando balli, quando ti giri all’improvviso. Di mussola, di nuances e di colori, patchwork di sete stampate.

Il pantalone Butterfly…è la perfetta sintesi tra un pantalone ed una gonna, del pantalone possiede la comodità e il carattere, della gonna l’ampiezza e la femminilità. Si muove nell’aria e può diventare ali di farfalla. E’ leggerissimo, di seta stampato o di ramiè impalpabile, è perfetto con i tacchi ma anche a piedi nudi, con le giacche leggere, con i caftani sottili o con le t-shirt colorate.

La gonna tutta di un pezzo….è fatta di un unico pezzo, un rettangolo di tessuto che piegato e cucito in un solo punto, ne realizza la forma definitiva. Di shantung stampato e ricamato, di ramiè doppiato, di fiaba stampata, di lino decorato, di fiori respirati.

La t-shirt impalpabile…è di cotone leggerissimo e morbido. Arriva da lontano, da utilizzi quasi maschili, ma durante il suo percorso si è ingentilita. Ha scolli femminili e colori del mondo in tante nuances. Si può mettere con tutto: con la gonna che vola, con il pantalone maschile o jeans bianchi, con gli short e la gonna ricamati e anche a piedi nudi sopra il costume da bagno.

La borsa materica…è una shopping, un secchiello, un cesto da mare; è semplice nella forma, funzionale nell’utilizzo e femminile nella decorazione. Dondola sulle spalle, è appesa al polso o è la bandoliera di tutte le donne individuali che scelgono con amore. Può essere di pelle intrecciata, di canvas ricamato con pelli e pietre, di paglia decorata con cotoni e pailettes, può essere tutta di perline o resine, può essere piccola da sera o grandissima da giorno.

I sandali piatti e sottili…sono fatti di una suola piatta, di delicate decorazioni sul piede, volute sottilissime che disegnano forme speciali. Sono di argento intrecciato, di oro consumato, di papaya, di rose, di lime, di menta, di cioccolato. Di fiori respirati uno diverso dall’altro, di segni sottili, di minuscoli kut, di piccole pietrine. Perfetti con le gonne larghe, con i pantaloni, i caftani e i parei.

Gli infra-bijoux classici…Sono il classico di Maliparmi. Matrimonio perfetto tra comodità assoluta e le decorazioni più femminili. Intramontabile “Glamour”, il capostipite, è d’oro consumato o d’argento invecchiato. Nuovi: i fiori respirati differenti tra di loro di menta fredda, ibiscus pallido o acqua di mare, oppure le volute sottili di cioccolato fondente o meringa. E’ l’ideale alternativa nella nostra silhouette ai sandali piatti e sottili. Per camminare a lungo nella città preferita oppure per arrampicarsi sullo scoglio ambito o per lavorare nella comodità sognata.

Categorie: Abbigliamento Donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: