L’univero di Eryn briniè, fatto di cose che cambiano aspetto con il tempo, si associa al tema greco del divenire che si ripete nello scorrere dell’acqua, nel fluire dell’aria, nella natura che cambia sembianze con il passare del tempo. Panta rei…tutto scorre, si diceva nell’antica Grecia con un aforisma attribuito ad Eraclito. Non ci si bagna mai due volte nella stessa acqua. A sua volta il concetto di divenire si associa ad una personalità in formazione, una giovane donna in divenire, che ogni giorno cresce, muta e trasforma le sue sembianze per diventare una donna adulta, cosciente di sè e del suo valore. Un processo di maturazione che si evolve di continuo attingendo dal passato elementi che entrano a far parte del presente e si apprestano a varcare le soglie del futuro.

Eryn briniè è una giovane donna anticonformista che si appassiona alle piccole cose che fanno la fidderenza, un amore che si traduce in uno stile personale disinvolto, nel quale confluiscono in egual misura comfort e glamour.
Il suo approcio alla vita è falsamente incosciente, frivolo ed ironico. Il suo armadio è una sorta di scatola dei desideri, un ricettacolo di idee e di derivazioni che cerca di far confluire in uno stile fortemente personalizzato.
Lo stile Eryn briniè non risponde a cononi e principi generali. Solo in apparenza puro e lineare, è proprio nella semplicità che si cela una ricerca attenta a definire con attenzione i dettagli di stile.
Intimista come la donna che lo veste, legata alle cose semplici e naturali, ma dotata di spirito visionario che le consente di creare uno stile nuovo attingendo dalla bellezza del passato.
Come una divinità greca, la donna Eryn briniè si veste di leggerezza e semplicità scegliendo materiali naturali come il cotone, la seta, la lana, il cachemire e colori tenui, raffinati come il bianco, il grigio e il rosa riportando alla mente un’ambientazione onirica, quasi da favola, laddove lo stile si racconta in poche ed essenziali regole: purezza, naturalità, semplicità.

Categorie: Abbigliamento Donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: