La primavera 2013 di Henry Cotton’s spazia tra 3 temi molto differenti tra loro ma decisamente legati al filo conduttore dello stile.
Quella proposta è una linea che si adatta perfettamente al guardaroba dell’uomo moderno, chic e sofisticato.

Tutte le città di mare hanno un fascino particolare: luce, profumi e colori ci trasportano in un clima di vacanza per Dandy Riviera. Per sentirsi a proprio agio bisogna abbandonare temporaneamente gli abiti formali e preparare una valigia adeguata, ma senza rinunciare all’eleganza. La collezione Henry Cotton’s è stata pensata per soddisfare questa esigenza, rivisitando lo stile riviera con particolari influenze brit. I cromatismi sono molto tenui e la gamma dei colori neutri comprende le nuances naturali e i sabbia declinati in due tonalità: una, dai toni beige caldi accostati ai colori pastello come l’azzurro e il rosa; l’altra, dai toni più freddi che ben si sposa con il contrasto dell’arancio forte ed intenso. Le giacche outerwear sono di nylon, di cotone leggero bicolore, di lino resinato ed i tessuti poliestere sono leggeri e reversibili. I blazer sono un vero must per la prossima stagione primavera-estate 2013: due bottoni o doppiopetto, sfoderati o con fodere stampate e jacquard, tessuti dalla struttura leggera come il seersucker rigato, oxford e cavallery in misto lino o il moderno jersey armaturato a taglio vivo. Accanto alla maglieria tricot leggera si inserisce una proposta di maglie dall’aspetto più grosso, rese comunque leggere dalle tecniche di smacchinatura tenute volutamente lente. I pantaloni tinti capo sono stati impreziositi da fodere personalizzate con delle micro fantasie coordinate alla stampa all-over della camiceria. Quest’ultima è stata totalmente rinnovata con l’inserimento di nuovi modelli (dalla coreana alla polo-camicia) e di diversi tessuti: principalmente falsi uniti e strutture jacquard in cotone light o misti lino, righe piccole, grandi o multicolor e micro check ton sur ton o macro check dai rapporti e colori spettacolari. Per completare il bagaglio del weekend marinière: calzature classiche stringate in lino abbinato allo scamosciato, desert boots in denim delavè e nuove rivisitazioni delle espadrillas con pellami scamosciati bicolore.

E se dal Vecchio Continente alla West Coast il tragitto è lungo, ma viaggiare è la nostra passione, ecco perché il guardaroba dell’uomo Henry Cotton’s può essere indossato sia in città che in viaggio nello stile Los Angeles.
A Los Angeles, meta prescelta di questo secondo tema di collezione, si respira l’aria della grande metropoli e il sapore del mare con tutti i suoi colori. La cartella cromatica è composta da una palette di grigi, che rievoca i cieli metropolitani, e da una serie di gradazioni dal verde acqua al deep blue indigo che rimandano al mare dei surfisti. Stile easy per giacche destrutturate e pantaloni tinti in capo con effetti fade come fossero sbiaditi dal sole. La polo, in sostituzione alla camicia, è il capo più pratico, da indossare da sola o anche sotto il blazer. È proposta in una vasta gamma di modelli e tessuti: al classico piquet si aggiunge quello stretch o misto lino rigato e unito effetto “slub” o ancora la versione bicolor, vera novità della stagione. Per combattere il caldo della città, l’ideale è indossare il nuovo piquet crêpe misto lino prodotto in esclusiva con dei filati particolari. Per ampliare le occasioni d’uso della polo e per poterla indossare anche sotto ai blazer, i colli smacchinati sono stati sostituiti da quelli presi in prestito dal mondo della camiceria. Il tradizionale jersone america, tipico tessuto del mondo fitness, diventa materia prima per field jacket, che, grazie ai dettagli di toppe e cappuccio in cotone cerato, si trasforma in un vero e proprio capo outdoor. Il tricot è declinato in varie proposte dallo spirito free and easy: lino leggero e fantasie “argyle” sovratinte con effetto fade. La classica felpa si rinnova introducendo modelli come la field jacket o blouson tinti in capo effetto used.
Infine, i trattamenti in capo applicati a tutte le categorie merceologiche di questo tema reinterpretano anche i grandi classici del menswear in modo contemporaneo ed eclettico.

Fino alla pausa on the beach….Accanto ai due temi principali, la conferma della collezione Henry Cotton’s On The Beach con tutto il suo tripudio di colori e costumi dalle stampe floreali, micro disegni, righe multicolor affiancati a modelli uniti con intarsi di righe e motivi a tinte forti e pastello. Completano la proposta: polo in piquet trattate con tessuto a contrasto, camicie seersucker con dettagli ricamati e un’ampia proposta di t-shirt dalle più semplici a quelle con effetto dipinto a mano da abbinare a bermuda o pantaloni lunghi a righe o coloratissimi.

Categorie: Abbigliamento Uomo Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: