Una collezione “retrò” quella per l’uomo Trussardi per la Primavera-Estate 2013, nella quale lo stilista porta in scena, all’interno di un giardino in formato labirinto, un uomo dandy e un po’ vintage, a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.

Rievocazione che non si è limitata, ovviamente, solo agli abiti dei modelli ma anche agli accessori ed al “contorno”. Si perchè oltre ad andare in passerella con borse, borsoni ed oggetti d’uso comune, i modelli hanno sfilato persino in compagnia di cani o di biciclette.

Insomma, per Trussardi l’uomo P/E 2013 è un uomo che deve stare all’aria aperta, un po’ “ragazzo di campagna”, o meglio, “cittadino di campagna“.

Foulard, stampe floreali e le classiche righe, sono accompagnate a shorts, polo, magliette a maniche corte, ma Trussardi non dimentica lo stile Militare, fatto di giacche che i modelli portano al braccio.

Grande attenzione agli accessori: per la prossima stagione estiva ci aspettano occhiali da sole stile anni Ottanta e Novanta e i cappelli a tesa larga, magari di paglia, in associazione a borse oversize (quasi delle valigie) o legate alla cintura. Senza dimenticare le sciarpine al collo, per un effetto dandy davvero glamour.

Infine, ecco i colori che secondo Trussardi andranno particolarmente di moda: le tonalità della natura, con i verdi e i marroni grandi protagonisti, oltre che gli azzurri, senza dimenticare nuance più accese come il blu elettrico.

Categorie: Sfilate Moda Uomo Primavera/Estate 2013 Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: